18/02/16

10 giorni in Sicilia d'inverno: cosa visitare?

Photo by www.myluxury.it
Questo post nasce come risposta alle tante email che ci avete mandato con questa domanda: quali sono le tappe imperdibili per un viaggio in Sicilia in inverno?
La prima risposta che ci sentiamo di darvi è: la Sicilia è GRANDE. 
È stracolma di posti meravigliosi, e anche se ci troviamo a viaggiare in inverno (e quindi lasciamo automaticamente fuori tutte le tappe "balneari": spiagge, località di mare, isole minori) le cose da vedere sono davvero tante

È anche vero che molto spesso non si dispone di tanto tempo: una o due settimane al massimo sono il tipico periodo che ci è concesso per le vacanze, quindi bisogna "condensare" il più possibile, cercando di non correre troppo, apprezzare tutto, e magari programmare di tornare nella bella stagione per godersi anche un pò di mare!
Ci abbiamo provato: abbiamo provato a confezionare un piccolo itinerario che tenta di comprendere tutti i must. Magari si corre un pò, bisogna essere un pò attivi, ma alla fine ne sarà valsa la pena!

Arrivate a Messina? Seguite questo itinerario passo passo. 
Arrivate a Palermo? Fatelo al contrario!
Via!

TAORMINA, ETNA, CATANIA (3 GIORNI)



La vostra prima tappa sarà Taormina, il super classico di ogni viaggio in Sicilia. 
Ma è davvero così bella come dicono? Si, lo è. 
Quindi, anche se siamo in inverno e non andrete a fare il bagno all'Isola Bella, ve la godrete lo stesso. Anzi, forse di più: i prezzi in bassa stagione sono più bassi, la confusione è decisamente inferiore e vi troverete a visitare una meraviglia come il Teatro antico senza fare file chilometriche nè rimanere ammassati tra gruppi organizzati. 
Il tempo è (quasi) sempre bello qui: quindi godetevi le tiepide giornate invernali, le passeggiate per il centro della cittadina, il meraviglioso paesaggio che si gode dal belvedere. 
A Taormina basta fermarsi un giorno, potete pernottare qui e poi ripartire alla volta di Catania.




Qui potete soggiornare due o tre notti. 
Di Catania abbiamo già parlato tante volte qui sul blog, a cominciare dal nostro celebre post su come trascorre 24 ore a Catania (è un tour de force, ma sarà divertente!) o da quello sulle 6 cose da fare a Catania con meno di 6 euro

A supportarvi nella visita della città ci pensiamo noi: qui trovate il nostro audio-tour della città da scaricare in MP3, costa € 3,99 (la metà se avete la Catania Pass) e dura ben due ore durante le quali vi accompagneremo alla scoperta di tutti gli angoli più belli della città, raccontandovi della leggenda del Liotro, mostrandovi la splendida Cattedrale e le sue cappelle interne, esplorando il mitico Monastero dei Benedettini, percorrendo assieme la splendida via Crociferi, e tanto altro!


Photo by Parco dell'Etna

Il giorno dopo, è il momento magico: si sale sull'Etna
In inverno, se c'è abbastanza neve, è possibile sciare guardando il mare a valle...un'esperienza imperdibile che si può fare in pochi posti al mondo!
Se non sciate o non c'è neve, potete optare per un'escursione con delle guide specializzate che vi porteranno in cima ai crateri.

Se c'è tempo, durante il vostro soggiorno a Catania, fate una capatina ad Aci Castello e Acitrezza, borghi di pescatori a pochi chilometri dalla città e ricchissimi di storia, leggende e miti, come quello relativo all'origine del loro nome: sapete perchè così tanti paesi della zona hanno il nome che inzia per "Aci"? Scoprirete la leggenda di Aci e Galatea...
Se volete, anche per Acitrezza e Aci Castello ci sono le nostre audio guide: le trovate qui!



SIRACUSA E NOTO (2 GIORNI)

Il giorno dopo, si parte verso sud: prossima tappa, Siracusa.
Non si può viaggiare in Sicilia senza visitare Siracusa: fermatevi qui almeno una notte, scegliete una sistemazione nella bella isola di Ortigia (una curiosità: si dice "andare in Ortigia" e non "andare ad Ortigia"...lo sapevate?).
Ortigia è un gioiellino da visitare a piedi: perdetevi lungo le stradine colme di negozietti, ristoranti, locali, gallerie d'arte; ma spingetevi anche oltre, nella parte più autentica e meno turistica, lungo vicoli dove giocano i ragazzini per strada e le nonne siedono davanti la porta a chiacchierare con le vicine di casa...
Due sono le visite must a Siracusa: il Castello Maniace e il Teatro Greco.

Photo: www.ildistretto.it
È il momento di lasciare Siracusa: spostatevi verso sud, destinazione Ragusa!
Ma durante la strada fate una tappa a Noto, la città barocca per eccellenza, così bella per le sue architetture in pietra calcarea da essere soprannominata "Giardino di Pietra"
Anche qui potete visitare la città in qualche ora grazie alle audio guide: il percorso parte da Porta Reale, porta d'accesso alla città antica. 
Per una pausa golosa vi consigliamo una granita alla mandorla al Caffè Sicilia (...si dice sia la più buona dell'isola!).



RAGUSA, MODICA, SCICLI (2 GIORNI)

Da Noto raggiungete Ragusa e le cittadine vicine: Ragusa Ibla, Modica e Scicli sono tutte incantevoli città UNESCO e tutte set della fiction il "Commissario Montalbano"
Il centro di ognuna di esse si può visitare comodamente a piedi; anche qui le audio guide vi faranno compagnia, le trovate qui!



Dal ragusano mettetevi in viaggio di buon mattino e percorrete la SS 115 in direzione Trapani; lungo strada fate una sosta per ammirare il luogo simbolo della Sicilia, la Valle dei Templi di Agrigento. 

Photo: www.guidaturisticaagrigento.it

IL TRAPANESE (2 GIORNI)

Proseguendo lungo la strada costiera, ammirate il mare e raggiungete la zona del trapanese. Qui le cittadine più belle in cui pernottare sono Mazara del Vallo, Trapani e Marsala, una più bella dell'altra e ognuna caratterizzata dalla sua architettura e dal suo centro storico ricco di atmosfera autenticamente siciliana.
Non potete non visitare Erice, la cittadina arroccata sul promontorio, bellissima col suo castello e la vista che si gode dalla cima!



PALERMO (2 GIORNI)

E finalmente, eccoci a Palermo! La bellezza e regalità di questa città vi conquisterà, con tutte le sue contraddizoni, il traffico, i mercati, i palazzi arabi e normanni, i dedali di stradine e i grandi e nobili viali. 


Se avete tempo, potete visitare anche la vicina Monreale e poi, ripartendo alla volta di Messina per completare il vostro giro della Sicilia, fermarvi a Cefalù: è una località di mare, me merita una visita anche in inverno...che poi proprio inverno-inverno qui non è (quasi) mai!



Scarica qui le audio guide in MP3!




Nessun commento:

Posta un commento