14/01/16

7 libri di viaggio da leggere assolutamente


Se amate i viaggi, probabilmente amate anche i libri. E viceversa.
Perchè leggere un buon libro è come partire per un lungo viaggio, immergersi in un altro mondo, in un altra vita, in un'altra epoca.
Ma la più grande magia accade quando noi, amanti del viaggio, leggiamo un libro che parla di viaggio: seguire le gesta del protagonista attraverso paesi e situazioni che abbiamo già vissuto, o progettare le tappe di un viaggio futuro seguendo i consigli di un viaggiatore che ha attraversato quelle zone prima di noi, è un piacere impagabile. 
Più leggiamo di viaggi, e più desideriamo partire.
E allora ecco la nostra personalissima selezione dei 7 più bei libri di viaggio che abbiamo letto finora.

1. "Vagabonding - L'arte di girare il mondo", di Rolf Potts (Ponte alle Grazie)



"Vagabonding" è un neologismo dell'autore, un termine che indica quel modo di viaggiare libero, senza programmi nè preconcetti, senza presunzione nè arroganza, tipico di chi decide di fare del viaggio uno stato d'animo. Trovare il denaro per realizzare il sogno, rinunciare alle abitudini cittadine, abituarsi alla dimensione dello spostamento continuo: è questo il vagabonding che l'autore descrive. 

2. "Mondoviaterra - 467 giorni, 108.000km, senza bucare il cielo", di Eddy Cattaneo (Feltrinelli)


Eddy Cattaneo, l'autore e protagonista di questo libro bellissimo, sente che qualcosa non va nella sua vita nella provincia italiana, sente che qualcosa gli manca, sente che qualcosa deve fare. 
E decide di partire: lascia la sua casa, gli amici e la famiglia, e inizia un'avventura lunga più di un anno, girando attorno al mondo in direzione est senza mai prendere un aereo, sempre via terra o mare. Nel libro racconta come in un diario dei posti che vede, della gente che incontra, delle avventure che vive. Bellissimo.

3. "Un indovino mi disse", di Tiziano Terzani (TEA)


Nel 1976 un indovino cinese predice a Terzani che nel 1993 correrà un gran rischio di morire. "In quell'anno, non volare. Non volare mai", gli dice. Passano 17 anni, è il 1993; Terzani decide, un pò sul serio e un pò per gioco, di credere alla profezia e di spostarsi per un intero anno solo via terra. È così che nasce questo racconto dei suoi spostamenti lenti attraverso l'Asia, per proseguire il suo lavoro di giornalista e per incontrare altri indovini che, di volta in volta, confermeranno o smentiranno la profezia...

4. "Autostop con Buddha - Viaggio attraverso il Giappone", di Will Ferguson (Feltrinelli)


L'autore, un professore canadese residente nel sud del Giappone, decide di intraprendere un viaggio attraverso il paese all'inseguimento del sakura, la fioritura dei ciliegi, magica e brevissima. E decide di farlo in autostop: il libro è il racconto bellissimo delle strade e dei luoghi del Giappone da sud a nord, ma soprattutto delle personalità uniche, ognuna diversa dall'altra, dei giapponesi che si fermano a dargli un passaggio. Splendido!

5. "In vespa da Roma a Saigon" di Giorgio Bettinelli (Feltrinelli)


Sette mesi in sella a una vespa per attraversare in solitaria l'Asia, da Roma a Saigon, proprio come dice il titolo. Ma l'autore, pur viaggiando solo, solo non lo è mai: l'accoglienza dei popoli che incontra, la meraviglia della natura che scopre e l'adrenalina del viaggio on the road gli faranno compagnia lungo tutti i chilometri che lo condurranno da Istanbul a Teheran, dal deserto del Beluchistan a Calcutta, da Hanoi a Saigon.

6. "Latinoamericana - I diari della motocilcletta" di Ernesto Che Guevara (Feltrinelli)


Chi era Ernesto Guevara prima di diventare Che Guevara? Un giovane che decide di partire, in sella alla sua moto sgangherata, la poderosa, e in compagnia dell'amico Alberto Granado, alla scoperta del Sud America e della vita. Ecco il diario del suo viaggio attraverso l'Argentina, il Cile, il Perù, la Colombia e il Venezuela. Avrete sicuramente visto il film "I diari della motocicletta" (e se non lo avette fatto, fatelo); amerete anche il libro.

7. "Sulla Strada" di Jack Kerouac


E chiudiamo questo post con un grande classico, "Sulla strada" di Kerouac. Un libro che non ha bisogno di presentazioni nè di recensioni, semplicemente un capolavoro, il padre di tutti i moderni libri di viaggio. Da avere punto e basta.

E voi, quali libri di viaggio avete letto e amato? Vi è mai capitato di decidere di partire per un viaggio solo perchè un libro ve ne a fatto venire voglia? Quali libri di viaggio consigliereste a chi non ne ha mai letto uno? Siamo curiosi, raccontateci tutto! 

Nessun commento:

Posta un commento