30/11/15

10 destinazioni low-budget scelte da Lonely Planet per il 2016


Tutti siamo alla costante ricerca di come coniugare il sogno più bello con l'esigenza più terra-terra: viaggiare e risparmiare!
È un tema che ci sta a cuore parecchio, perchè - lo ribadiamo per la millesima volta - non serve disporre di budget illimitati per vedere il mondo: basta usare piccoli trucchetti e accorgimenti e soprattutto scegliere la destinazione giusta.
Recentemente Lonely Planet ha pubblicato una classifica delle 10 migliori destinazioni dove è possibile viaggiare al risparmio; ve la riproponiamo oggi, sperando che sia da spunto per i vostri e nostri viaggi 2016!
Il post originale, in inglese, lo potete leggere qui.
Quello che abbiamo notato è che è chiaramente scritto da americani, quindi in alcuni casi si basa su elementi e distanze che rendono il viaggio low-cost per un americano ma non necessariamente anche per noi; abbiamo provato però ad estrapolare dalla classifica originale alcuni spunti che possono adattarsi anche a noi italiani ed europei, ecco quali sono secondo noi le 4 destinazioni low-cost che vale la pena di mettere in programma per il 2016! 

1. ESTONIA


L'Estonia rimane ancora una destinazione relativamente low-cost: siamo a due passi dalle costosissime Svezia e Finlandia, ma qui il costo della vita è decisamente più basso. Dal cibo ai trasporti, dai B&B ai ristoranti e ai drink è facile mantenersi in budget. 
Ma soprattutto, l'Estonia non ha assolutamente nulla da invidiare ad altre più famose destinazioni nordeuropee, anzi ha la bella caratteristica di mixare insieme caratteri scandinavi ed est-europei. Oltre alla capitale Tallinn, giovane e piena di vita, se siete alla ricerca di qualcosa di più solitario potete dirigervi alle poco conosciute isolette sul baltico o lanciarvi alla scoperta del Lahemaa National Park (il primo parco nazionale in assoluto aperto nella vecchia Unione Sovietica). 

2. HO CHI MINH CITY E HANOI, VIETNAM


Qui l'unica spesa più consistente da sostenere è il biglietto aereo: si va dai 350 ai 600 euro per l'Asia, a seconda della stagione e dell'anticipo con cui lo acquistate. 
Ma fatto questo, è tutto super economico! Il Vietnam, come tutto il sud est asiatico, continua a mantenere il suo primato di meta low-cost nel mondo: il budget giornaliero si aggira sui €15, compreso di tutto (dormire, mangiare, spostarsi, visitare). 
E in più, è un Paese davvero bellissimo! 

3. BOSNIA ED ERZEGOVINA


Altre destinazioni consigliate dalla classifica di Lonely Planet sono Bosnia ed Erzegovina: e qui ci troviamo d'accordo. 
I paesaggi sono incantevoli, fiabeschi, sembra di stare in un'altra epoca; hotel, trasporti e pasti sono abbastanza economici, e si può scegliere se immergersi nell'atmosfera da favola delle città, Sarajevo e Mostar, o lanciarsi in attività più adrenaliniche ma sempre low-cost, come il rafting sul fiume Una River o lo sci.

4. GALIZIA, SPAGNA


La Spagna, sia per la vicinanza che per la facilità con cui la si raggiunge tramite compagnie e voli low-cost, è da sempre una delle mete preferite da noi italiani. 
Ma se andassimo oltre alle classiche Barcellona e Madrid e ci spingessimo su a nord ovest, in Galizia, la regione dove la natura è più selvaggia e si respira un'aria "di frontiera"? Raggiungete Santiago de Compostela, e poi godetevi  paesaggi e i piccoli, super low-cost, villaggi delle zone interne
Qui i prezzi sono chiaramente più bassi che nella capitale o nelle altre grandi città, ma la bellezza dei luoghi, la qualità del cibo e delle tapas e la vitalità della popolazione spagnola sono esattamente le stesse!

E voi, cosa ne pensate della classifica di Lonely Planet? Avreste aggiunto qualche altra destinazione? E quali sono, invece, secondo voi le più belle destinazioni low-cost in Italia? 



Clicca qui per scaricare le audio guide!



Nessun commento:

Posta un commento