30/05/15

Catania in un giorno: itinerario a piedi per la città etnea


Catania è una città vitale e divertente, piena di gente accogliente e stracolma di cose da fare e da vedere: noi, da locals, vi diciamo che una giornata non basta per apprezzarne a pieno il sapore e scoprirne tutti i segreti. Ma se proprio non avete tempo, e siete qui solo di passaggio, siamo qui per consigliarvi, dal mattino al tramonto fino alla sera, come organizzare la vostra giornata per non perdervi nulla delle esperienze magiche che questa città può offrirvi.
Venite con noi!

Ore 8:
Iniziate la giornata di buon'ora, nella splendida piazza Duomo, con una bella colazione tipica della città: granita&brioche.
Rifocillati e pieni di energie, inoltratevi alle spalle della fontana dell'Amenano e immergetevi nell'atmosfera caotica e super-caratteristica del Mercato del pesce ('a Pischiria): qui divertitevi ad osservare il viavai di chi fa acquisti e le folcloristiche grida dei venditori, di bancarella in bancarella. È il posto perfetto per acquistare frutta fresca o spezie e aromi da portare a casa.



Ore 9:
Tornate in piazza Duomo e visitate la Cattedrale di Sant'Agata, duomo della città, e le vicine Terme Achilliane che si sviluppano sotto terra. Se siete in possesso di Catania Pass, la card turistica della città, potrete fare la visita gratuitamente!
Una volta tornati in superficie lasciate piazza Duomo e incamminatevi per via Vittorio Emanule, fino a raggiungere piazza Dusmet: qui, sulla vostra destra, si apre un arco che conduce a via Crociferi, universalmente riconosciuta come la via più bella della città. Ammirate le facciate delle chiese e dei palazzi, poi imboccate la stretta via Gesuiti e dirigetevi al complesso delle Terme Romane della Rotonda, visitabili il mercoledi e la domenica grazie all'impegno dell'Associazione Etna 'Ngeniousa



Ore 10.30:
Nella vicinissima piazza Dante lasciatevi incantare dal meraviglioso Monastero dei Benedettini, oggi sede di alcune facoltà dell'Università di Catania: potete entrare liberamente ed osservarne la maestosa bellezza godendovi il contrasto tra l'antichità dei suoi muri e la vitalità dei giovani studenti universitari che lo vivono oggi. Noi vi consigliamo di fare una visita guidata con l'associazione Officine Culturali, cercate il loro ufficio proprio alla vostra destra appena varcato l'ingresso al Monastero.


Ore 12.00:
Ritornate verso il Duomo, percorrendo la via Vittorio Emanuele e fermandovi, se volete, a visitare il Teatro Greco Romano e l'Odeon

Ore 13.00:
Avrete sicuramente fame!
Per una sosta veloce e decisamente tipica fermatevi in una delle caffetterie più famose della città, per gustare un (o anche più di uno!) caratteristico "pezzo di tavola calda": dall'arancino alla cartocciata, passando per la bolognese o la sfoglia, non avrete che l'imbarazzo della scelta!
Per un pranzo un pò più consistente scegliete una trattoria tipica: noi vi consigliamo una di quelle che si trovano proprio in piazza Federico di Svevia, ai piedi del Castello Ursino, dette "arrusti e mangia" dove potrete gustare caratteristiche carni alla griglia (anche di cavallo, specialità della città) e carrellate di antipasti che faranno gioire le vostre papille gustative (caponata, parmigiana, verdure e frittate di ogni tipo)...provare per credere!


Ore 14.30
Intanto prendetevi un caffè, e fare quattro passi per digerire: ne avrete bisogno! :D
E poi apprestatevi a visitare il Castello Ursino, sede del Museo Civico cittadino che spesso ospita importanti mostre temporanee di respiro internazionale.

Ore 16.00
Tornate nuovamente in piazza Duomo e dirigetevi lungo la parte sud di via Vittorio Emanuele: vi imbatterete nella bellissima Badia di Sant'Agata e più avanti, girando a destra, nell'incredibile Palazzo Biscari, antica dimora nobiliare che è possibile visitare (informatevi in loco su quando sono previste le visite guidate gratuite). 
Proseguite la passeggiata fino a piazza Bellini, meglio nota come piazza Teatro Massimo  proprio per la presenza dello splendido teatro che vi si affaccia. Fulcro della movida cittadina durante la notte, a quest'ora la troverete tranquilla e assolata. Se avete voglia di rinfrescarvi, vi consigliamo un bel gelato nel bar della piazza, vedrete che meraviglia!

Ore 17.00
Lungo la via di Sangiuliano giungete ai Quattro canti, l'incrocio con la via Etnea. Vi trovate nella via più centrale di Catania, centro della vita locale, piena di negozi, bar e incantevoli palazzi dalle facciate ristrutturate, nonchè la bellissima Basilica della Collegiata. Raggiungete piazza Stesicoro, sulla quale si apre l'Anfiteatro Romano, e proseguite ancora lungo la via Etnea fino alla Villa Bellini, dove potrete concedervi una passeggiata nel verde o una sosta su una panchina assolata prima di tornare in via Etnea e godervi un bel cannolo siciliano in una delle pasticcerie top, Savia o la vicina Spinella.




Ore 19.30
È l'ora dell'aperitivo! In centro troverete locali di ogni tipo, dai caffè più classici e storici, ai locali più cool e moderni dove fare un happy hour in piena regola: accomodatevi ai tavolini fuori, nelle piazze del centro storico, e godetevi il tramonto con un drink in mano.

Ore 21.00
Per cena fate un giro nella strada gastronomica più moderna e vivace della città, la piccola via Santa Filomena, traversa della splendida via Umberto, piena di giovani, turisti e locali che affollano i tavolini all'aperto e gustano una cucina creativa e moderna che offre di tutto, dagli hamburger gourmet alle polpette di ogni tipo, dalla piazza al pesce.
Se invece volete cambiare location per cena, spostatevi nella zona del lungomare, nel piccolo borgo di San Giovanni Li Cuti dove si cena a pochi metri dal mare.



Ore 23.00
Se non siete ancora stanchi, potete proseguire la serata tra i bar e i pub del centro storico, fulcro della celebre movida catanese: recatevi in piazza Teatro Massimo e nelle vie attorno, dove i locali dove bere qualcosa o ascoltare live music si susseguono uno dopo l'altro.
Per ballare il nostro locale preferito sono i Mercati Generali, a circa 15 minuti in macchina dal centro: consultate il sito web per conoscere il programma dei live e dei dj set. Altri bei locali dove tirare tardi si trovano lungo il litorale della Playa, la spiaggia cittadina: quelli che di giorno sono lidi sulla spiaggia, nelle notti d'estate si trasformano in discoteche open a un passo dal mare (provate l'Afro Bar o Le Capannine).



Ore 04.00
Per chiudere in bellezza la vostra stancantissima giornata, eccovi una chicca da veri local: concedetevi uno spuntino by night e andate a mangiare un cornetto appena sfornato al laboratorio di via Napoli, un vero e proprio laboratorio che resta aperto 24 ore su 24 sfornando sia pezzi salati (€ 1,20 l'uno) che dolci (€ 1)...non troverete nemmeno un turista, solo tanta tanta gente del posto che si gode un ultimo momento di gola prima di andare a dormire! Il laboratorio si trova in via Napoli 53, fuori dalla zona del centro storico: utilizzate il navigatore per raggiungerlo.

E adesso, a dormire! :D

Tutti i monumenti, i palazzi e le chiese di cui vi abbiamo parlato in questo post sono spiegati e descritti dalle audio guide di Listen to Sicily: potete scaricare l'intero audiotour di Catania per soli € 3,99 (o con lo sconto del 50%, a € 1,99, se avete il Catania Pass!) in italiano, inglese, francese, tedesco o spagnolo. L'audiotour dura 2 ore e 50 minuti, vi guida attraverso 13 tappe e compreso nel prezzo, oltre alla audioguide in MP3, trovate anche la guida e-book in pdf.


Clicca qui per scaricare le audio guide!






Nessun commento:

Posta un commento