16/01/14

Viaggi del futuro: le tecnologie più avanzate da "travel geek"


Immaginate che la vostra t-shirt si asciughi all’istante e immaginate adesso lo spazio recuperato nel vostro bagaglio.
Fantascienza? Forse si, ma a noi piace sognare e quanto pare non solo a noi di Listen. 
Iniziando dal dato di fatto che la tecnologia ha invaso la nostra quotidianità ed è diventata ormai fondamentale per tutti i viaggiatori, Lonely Planet, la famosa casa editrice, ha stilato qualche giorno fa una classica delle tecnologie più d’avanguardia che potrebbero cambiare il modo di concepire il viaggio.
A noi di Listen ha incuriosito un bel po’ così abbiamo fatto qualche ricerca e adesso lasciamo sognare anche voi.
Dunque: quali sono le migliori tecnologie da viaggio del prossimo futuro?Vediamole insieme:

Google Glass
Sapete tutti di cosa stiamo parlando. Google Glass sono degli occhiali dotati di realtà aumentata che permetteranno molteplici funzioni: lettura di siti Web e notizie online, controllo dei social network, visualizzazione delle mappe, cattura di fotografie e tanto altro.
Appena entrati nel mondo del fitness e dello sport, dotati di funzionalità apposite per consentire ai runners di interagire con compagni di jogging virtuali, potrebbero colonizzare anche il mondo dei viaggi.
Immaginate di trovarvi davanti al Colosseo e con soltanto un comando vocale avere a disposizione tutta la storia dell’anfiteatro, la possibilità di scattare foto e di condividerle immediatamente. Per capirci sarà sufficiente dire: “Glass, qual è il ristorante più vicino” o “Glass, trovami un B&B” ed il gioco è fatto!

Stampanti 3D
Qualcuno di voi sa come funziona una stampante 3D?
E’ facile: si ha un’idea, la si progetta, la si programma e poi si manda in stampa. La stampante, strato su strato, emette uno speciale “inchiostro” che si solidifica e crea l’oggetto tridimensionale progettato. In linea teorica insomma con essa si può realizzare di tutto, dal busto del nostro cantante preferito al cinturino nuovo dell’ orologio.
Alcuni Hotel si sono già dotati di questo infernale marchingegno per permettere ai loro clienti di stampare, ad esempio, i souvenir più comuni a qualsiasi ora. Geniale, no?

I’m Watch, I’m Smart
Un gran bel pezzo di tecnologia futuristica per il nostro polso. Gli orologi di ultima generazione sono anche dei telefoni, connessi senza fili al nostro smartphone via Bluetooth ci permettono di visualizzare testi, e-mail e chiamate su un piccolo schermo a colori, in modo da poter rapidamente e facilmente rimanere in contatto.
Futuristico?Non troppo! Numerosi i modelli in commercio a costi abbordabili..o quasi!

Traduttori universali
Ecco un’altra magia che dal mondo della fantascienza sta per tramutarsi in realtà: Google sta lavorando ad un dispositivo vocale che permetterà la comprensione di qualsiasi lingua straniera. Una sorta di traduttore universale che, applicato al proprio telefono, fungerà da interprete simultaneo. Ognuno, insomma, sentirà le parole nella propria  lingua.
Uno strumento del genere era stato immaginato da Douglas Adams, ironico autore di “Guida galattica per autostoppisti”, che immaginava i turisti spaziali con uno strano pesciolino giallo, “pesce di Babele”, nell'orecchio che leggeva le frequenze cerebrali e riusciva a tradurre i pensieri in ogni lingua.
State già sognando?



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia


Nessun commento:

Posta un commento