08/01/14

Codice del Turismo: ecco tutti i diritti del viaggiatore

Photo: www.viaggioassicurato.it


Vorremmo che i nostri viaggi e le nostre vacanze fossero sempre perfette: niente inconvenienti, niente ritardi, niente furti, niente delusioni. Invece, purtroppo, non sempre è così! A noi di Listen piace essere positivi e ottimisti, ma anche realisti: e allora, visto che i problemi possono verificarsi, vi presenteremo in questo e in altri post nel futuro tutte le dritte per fare valere i vostri diritti in viaggio e per non farvi rovinare la vacanza.
Sapevate che esiste una legislazione apposita per i viaggiatori, che ne sancisce punto per punto gli specifici diritti? È il "Codice del Turismo", in vigore dal 21 giugno 2011.

La norma più importante è a nostro avviso quella che riconosce al viaggiatore il danno morale, e non più solo economico, derivante dalla vacanza rovinata. Infatti, in caso di vacanza rovinata da operatori turistici poco professionali ed affidabili potrete richiedere oltre alla risoluzione del contratto anche un risarcimento economico per il tempo della vacanza inutilmente trascorso e l'irripetibilità dell'occasione perduta.

Altra importantissima novità riguarda la maggiore attenzione per i turisti disabili: tutte le strutture ricettive e turistiche devono essere per legge prive di barriere architettoniche, perchè è stato finalmente riconosciuto che impedire alle persone con disabilità il diritto a godere del proprio tempo libero è un atto discriminatorio. Inoltre, nel caso di turisti disabili, il codice prevede l'abbattimento del prezzo aggiuntivo per servizi extra.

Se poi viaggiate con i vostri amici a 4 zampe, sappiate che esistono delle agevolazioni apposite per voi (e per loro!): informatevi prima della partenza.

Ancora, il codice prevede la possibilità di ricorrere a una specifica mediazione sulle controversie turistiche: prima di ricorrere al giudice si potrà dunque tentare una procedura riconciliativa più snella e semplice.

Infine, sono previsti controlli più severi per le strutture ricettive di ogni tipo, affinchè la qualità dichiarata attraverso le "stelle" sia effettivamente quella reale che troverete in loco.

Ma oltre che a salvaguardare i turisti durante le loro vacanze, il Codice del Turismo si rivolge anche all'imprenditoria turistica: le imprese del settore potranno accedere a nuove agevolazioni e incentivi. Da notare anche il fatto che per "impresa turistica" non si intende più solo l'hotel o l'agenzia di viaggio, ma in generale tutte quelle imprese che in generale si occupano di gestire prodotti, servizi e infrastrutture per soddisfare le esigenze dei turisti: ristoranti, stabilimenti balneari, parchi divertimento, locali e organizzatori di eventi e congressi.
Occhio, dunque: la prossima volta che vi troverete ad affrontare qualche piccolo problema in viaggio, non piangetevi addosso ma...fatevi valere! 
Nei prossimi post parleremo anche di come comportarsi praticamente in caso di danni subiti durante la vacanza, e di overbooking e rimborso del biglietto aereo.
Stay tuned!
Da parte nostra, vi assicuriamo che se sceglierete per le vostre vacanze la Sicilia e gli hotel, ristoranti e locali del circuito Listen to Sicily non rimarrete delusi e non avrete bisogno di esercitare alcun diritto: noi vi consigliamo solo il meglio, potete fidarvi!



Nessun commento:

Posta un commento