23/09/13

Mi connetto, quindi sono: l'importanza del free wi-fi per tutti.


Ci sembra piuttosto strano di questi tempi sentire che alcuni hotel fanno pagare la connessione internet ai propri ospiti, specialmente alcuni costosissimi cinque stelle. Chissà perchè gli ostelli e i bed&breakfast sono felici di offrire il free wi-fi ai propri ospiti mentre gli hotel di categoria luxury non possono o non vogliono: sarebbe sufficiente inserire degli spot al momento del log in, o magari restringere il free wi-fi solo alla zona della reception escludendo le camere (come già fanno alcuni hotel), ma sarebbe importante offrire un qualche tipo di connessione libera.
Recentemente il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha addirittura dichiarato che l'accesso al web è uno dei diritti fondamentali della persona. E se questo non basta, basterebbe fare attenzione a considerazioni di tipo meramente economico: esistono ricerche secondo le quali un aumento della diffusione della banda larga comporta un incremento del PIL di un paese pari al 10%; e questo dato in effetti non sorprende, se consideriamo che ultimamente quasi tutte le transazioni economiche avvengono via web (dalla prenotazione di un volo o di un hotel all'acquisto di un e-book).
Noi di Listen  abbiamo sempre fatto del wi-fi e della connessione alla rete il fulcro del nostro progetto, ci abbiamo sempre creduto e continuiamo ad essere convinti che la connessione possa portare sempre maggiori vantaggi sia agli utenti della rete che agli operatori economici del territorio (ne abbiamo parlato in un altro post qualche tempo fa).
Ma non siamo gli unici! Abbiamo provato a cercare buoni esempi nel settore delle free wi-fi connection in giro per il mondo e abbiamo trovato delle idee interessanti. Ad esempio quella di Città del Messico, dove la connessione internet gratuita viene concessa all'interno dei parchi come incentivo a chi pulisce i bisogni lasciati dal proprio cane: Terra, un fornitore di banda larga, si è inventato questo sistema che incoraggia i padroni dei cani a pulire gli escrementi del proprio amico a quattro zampe gettando il sacchetto in speciali bidoni nei quali il peso della cacca di cane viene convertito in minuti e ore di free wi-fi all'interno del parco! L'idea è davvero particolare, e magari in Italia siamo già abbastanza civili da pulire i bisogni di Fido senza bisogno di incentivi, ma il meccanismo, con un pò di fantasia, potrebbe essere utilizzato in tanti altri modi. Ad esempio sostituendo gli escrementi del cane con la spazzatura o collegando il concetto al riciclo creativo...
Un'altra idea abbastanza innovativa e particolare di utilizzare il wi-fi è quella che sta prendendo piede in Corea del Sud, dove i wi-fi spot sono inglobati all'interno di poster e manifesti cinematografici: così i cinema e i teatri, che hanno avuto l'idea, possono fornire contenuti multimediali extra agli spettatori sugli spettacoli o i film in programma, semplificando l'accesso a tali contenuti attraverso un free wi-fi offerto proprio dal cinema o dal teatro.
Queste che abbiamo scovato in giro per il mondo solo solo due delle infinite possibilità: si può "sfruttare" l'idea di fornire il free wi-fi sia per veicolare contenuti di valore culturale - è il caso dei cinema e dei teatri della Corea del Sud - o instaurare comportamenti "virtuosi" - come la raccolta della pupù del proprio cane nei parchi di Città del Messico!
Noi, ovviamente, pensiamo anche alle nostre audioguide: pensate se per fare con noi di Listen to Sicily il vostro giro virtuale tra i monumenti delle città siciliane trovaste già sul posto la connessione che vi permette di scaricare i file senza intaccare i giga della connessione del vostro smartphone? E che dire dei turisti stranieri, che non possono utilizzare la connessione del proprio cellulare quando sono in vacanza in Italia? 
Ci auguriamo che, quanto prima, il free wi-fi diventi una realtà sempre più diffusa, a disposizione di tutti!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento