27/09/13

Ibla Buskers 2013 sta finalmente per sbarcare a Ragusa Ibla: tutti pronti?


Intanto guardate la locandina: non vi riporta immediatamente a quella magica atmosfera che anima le strade e le piazze di Ragusa Ibla ormai da ben 19 anni? 
Ebbene sì, Ibla Buskers, il più incredibile festival di artisti di strada, sta per tornare ad animare le serate e le notti ragusane con i suoi spettacoli, i giochi, gli acrobati, le luci e la musica che solo chi ha vissuto questa festa negli scorsi anni può davvero comprendere.
Noi di Listen to Sicily siamo da sempre grandi fan e abbiamo seguito con gioia le scorse edizioni (qui e qui i post in cui ne parliamo). Nonostante i problemi che l'Associazione Edrisi ha dovuto affrontare qualche tempo fa e che hanno messo a repentaglio l'organizzazione della manifestazione, Ibla Buskers continua a vivere ed è più smagliante che mai: dal 3 al 6 ottobre non prendete impegni, riversatevi tra i vicoli barocchi di Ragusa Ibla e godetevi le arti circensi e gli spettacoli dei più importanti artisti di strada di fama nazionale e internazionale; vivrete la magia di tornare bambini per una sera, di entusiasmarvi e stupirvi ad ogni angolo di strada.
Volete alcune anticipazioni sugli artisti che incontrerete quest'anno?
Innanzitutto, segnatevi questo nome: Andrea Fidelio. Artista multiforme, presentatore, attore e formatore teatrale, porterà a Ibla il suo spettacolo "On Air", che ha già vinto il premio Cantieri di Strada 2013. Vi anticipiamo che sarà uno spettacolo davvero coinvolgente, tra il DjSet, la giocoleria e l'umorismo: sicuramente qualcosa che non avete mai visto prima!
Andrea Fidelio, "On Air". Photo www.giffonifilmfestival.it

Altra esibizione da non perdere è quella della canadese Andreanne Thiboutot, che accompagnata dai suoi ormai inseparabili hula hop vi emozionerà con la commedia romantica "Hoopelai"
Photo: Ibla Buskers Ufficio Stampa
Poi, naturalmente, non può mancare il fuoco: lo spettacolo di Antonio Bonura, aka "Drago Bianco", ha tutti gli elementi per affascinarvi, dalla danza alla magia, dagli elementi al contatto con la Terra e la natura. Il fuoco è protagonista, e assume sempre nuove forme in aria, al suolo e negli oggetti che volteggiano tra le mani del Drago Bianco durante la sua danza ancestrale e piedi nudi...

Ancora, non perdetevi la "mostra di mostri mostruosamente mostruosi" che danzeranno per voi durante lo spettacolo "Criptozoo": animali strani, leggendari o solo immaginati animati dalle marionette a fili di Ezio Scandurra vi stupiranno...uno spettacolo particolare e difficile da descrivere a parole, bisogna essere lì!

E che dire della musica che con le sue note porterà una ventata di allegria e un pizzico di follia tra i vicoli e nelle piazze? 
Vi consigliamo di scatenarvi con balli liberatori al suono della worl music di Faela!, la band composta da musicisti provenienti da Argentina, Bosnia, Cina e Svezia...riuscite a immaginare delle provenienze più disparate?!? Questa sì che è una band multietnica! Da non perdere per nessun motivo!
Photo: www.faelaband.com
Altro strepitoso e scoppiettante momento musicale è quello dell' Orchestrina Spaghetti Swing, in uno show in cui tutto è concesso. La band, guidata dal vulcanico musicista Alberto Becucci, spazierà dalle canzoni più classiche e retrò del repertorio italiano, a improvvisazioni jazz, ad atmosfere balcaniche e ancora ai classici internazionali...il tutto con un'energia strepitosa e coinvolgente.
Alberto Becucci - Photo: www.camillocromo.altervista.org

E non è finita qui! Gli artisti che invaderanno Ibla con la loro arte circense sono molti di più; gli spettacoli, numerosissimi e sparpagliati tra gli angoli più suggestivi della città, si ripeteranno ogni sera per permettervi di non perdervene neanche uno.
Presto il programma ufficiale verrà reso pubblico sul sito di Ibla Buskers...non vediamo l'ora! Vi terremo aggiornati, continuate a seguirci sul blog!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia.






26/09/13

BAD, il B&B a Catania dove "non si vive solo per dormire"


Oggi vi parliamo di uno dei nostri posti preferiti per un soggiorno a Catania, il BAD - acronimo di Bed&Breakfast and Design.
Fuori, il centro storico della città: Catania brulica di gente e di voci, la Pescheria - storico mercato cittadino - è quanto mai vivace e colorata con i suoi venditori, il pesce freschissimo, la verdura colorata; dal centro di piazza Duomo il Liotro - l'elefante simbolo della città - guarda passare massaie  che sembrano appartenere a un'altra era, universitari e studenti dall'aspetto europeo, catanesi e turisti, gente di ogni età e di ogni colore.
Dentro, in un palazzo catanese dell'Ottocento, vi trovate circondati da pace, silenzio, e una dose massiccia di design: i giovani proprietari, Alessandro e Giulia provengono dal mondo del graphic design, dell'arte e della comunicazione, e hanno trasposto tutto questo nell'arredamento e nella decorazione del loro BAD: ogni camera è diversa dalle altre, e ciascuna è caratterizzata da un mood, da una sensazione, da un'atmosfera peculiare. 
Il risultato è un mix riuscitissimo di atmosfere vintage, psichedelia anni 70, mobili dal design ironico e divertente accostati a pezzi provenienti dal Settecento siciliano: un posto dove vi sentirete come a casa, accolti da un'atmosfera giovane, moderna, e contemporaneamente perfettamente integrata nel contesto del centro storico di Catania con i suoi palazzi storici, le sue chiese e i suoi scorci di barocco antico.
Le camere, tutte con bagno privato e tutte le comodità, sono davvero una più bella dell'altra: guardate qui!




E se il design è il primo segno distintivo di questo accogliente B&B, non bisogna dimenticare un'altra caratteristica altrettanto importante, la cortesia e disponibilità dei proprietari e di tutto lo staff: troverete informazioni sulla città, consigli per organizzare le vostre giornate, supporto nella prenotazione delle escursioni sull'Etna, in barca a vela o in tour guidati, il tutto gratuitamente e con il sorriso sulle labbra. 
Naturalmente, al BAD troverete la Catania Poket Map di Listen to Sicily e potrete scaricare la nostra app "Audio Guide Catania" - con tutte le audioguide per il vostro tour della città e tutte le info che vi servono - grazie al free wi-fi offerto dal bed&breakfast e disponibile in tutta la struttura.
E non è finita qui! Se tutto questo design vi ha fatto venire voglia di portarvi a casa un pezzo unico, magari opera di un artista locale, al BAD troverete anche una zona Shop presso la reception 
dove potrete sbizzarrirvi.

Qui trovate tutte le info aggiornate sul BAD - come raggiungerlo dall'aereoporto o dalla stazione, i prezzi e le offerte speciali, le immagini e i servizi offerti.

A noi non resta che augurarvi buona permanenza in Sicilia e al BAD, dove - come recita il claim che promuove il B&B - "non si vive solo per dormire"...ed è proprio così, provare per credere!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

25/09/13

Breakfast around the world!


Qual'è la vostra colazione preferita? Sicuramente l'adorato connubio siciliano brioche&granita sta in cima a molte classifiche, come anche la mitica raviola alla ricotta che trovate nei bar di Catania, o il più classico cornetto e cappuccino.
Ma se proviamo a gettare lo sguardo oltre i confini della nostra penisola, ecco che il momento del breakfast assume connotazioni quanto più varie e strane!
Ogni mattina, nelle città e nei paesi di ogni angolo del mondo, le persone iniziano la giornata con piatti che sono tanto vari e diversi tra loro quanto lo sono le rispettive lingue o gli stili di vita.
Abbiamo provato a fare un viaggio virtuale tra le colazioni del mondo: ecco cosa abbiamo scoperto!

1. MUMBAI, INDIA


In molte parti del mondo le crepe sono un dolce o un dessert. Ma nel sud dell'India una sorta di crepe-pancake chiamata dosas viene tradizionalomente servita per colazione. Le dosas, farcite con riso e lenticchie nere, hanno una pasta sottile e croccante; se vengono farcite con patate al curry assumono il nome di masala dosa.
Un altro breakfast abbastanza diffuso è il idli, una torta salata anch'essa a base di riso e lenticchie. Sia dosas che idli vengono servite accompagnate da salse a base di cocco e coriandolo. E, a completare il breakfast, anche in India non può mancare una buona tazza di caffè!

2. ADDIS ABABA, ETIOPIA


Le abitudini per la colazione in Etiopia variano da regione a regione; in ogni caso, è molto diffuso un piatto a base di grano aromatizzato con berbere (preparato a base di peperoni, zenzero e altre spezie). Un'altra tipica colazione etiope è il piatto chiamato chechebsa (che, in lingua locale, significa "spezzato"): si tratta di un piatto a base di pezzi di pane fritto conditi con una salsa chiamata nit'ir qibe a base di burro chiarificato e aromi come coriandolo, cumino, cardamomo e cannella. Oppure, potete gustare il chechebsa in versione dolce con miele e yogurt.

3. LAGOS, NIGERIA


Qui si va davvero sul pesante! La tipica colazione nigeriana, molto amata dalla gente del posto, è super energetica e prevede uova strapazzate fritte in olio di palma, con pomodori, cipolle e peperoni verdi! Come se non bastasse, il piatto è arricchito da platano fritto (una sorta di banana) e succo d'ananas fresco. 

4. BEIJING, CHINA


Una delle più comuni e apprezzate colazioni in Cina è il Pidon Shourou Zhou, vale a dire un porridge di riso con uova d'anatra dette "congee" lasciate marinare per 100 giorni (...ebbene si!) in una salsa fatta con lime, tè e sale. Le uova in questione vengono poi cucinate con maiale e zenzero, e infine unite unite al riso per questa - ...ehm - deliziosa colazione!

5. ACCRA, GHANA



In Ghana potrebbe capitarvi di trovare nel vostro piatto delle chips di manioca, simili alle patate fritte ma dalla consistenza un pò più densa, accompagnate da frutta di stagione e latte di cocco...da bere rigorosamente direttamente dalla noce! 

Che ne pensate? Meglio restare sul nostro confortante caffellatte con biscotti o buttarsi a capofitto nei gusti del mondo?
In ogni caso, buona colazione e buona giornata!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina 

tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in 

Sicilia

23/09/13

Mi connetto, quindi sono: l'importanza del free wi-fi per tutti.


Ci sembra piuttosto strano di questi tempi sentire che alcuni hotel fanno pagare la connessione internet ai propri ospiti, specialmente alcuni costosissimi cinque stelle. Chissà perchè gli ostelli e i bed&breakfast sono felici di offrire il free wi-fi ai propri ospiti mentre gli hotel di categoria luxury non possono o non vogliono: sarebbe sufficiente inserire degli spot al momento del log in, o magari restringere il free wi-fi solo alla zona della reception escludendo le camere (come già fanno alcuni hotel), ma sarebbe importante offrire un qualche tipo di connessione libera.
Recentemente il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha addirittura dichiarato che l'accesso al web è uno dei diritti fondamentali della persona. E se questo non basta, basterebbe fare attenzione a considerazioni di tipo meramente economico: esistono ricerche secondo le quali un aumento della diffusione della banda larga comporta un incremento del PIL di un paese pari al 10%; e questo dato in effetti non sorprende, se consideriamo che ultimamente quasi tutte le transazioni economiche avvengono via web (dalla prenotazione di un volo o di un hotel all'acquisto di un e-book).
Noi di Listen  abbiamo sempre fatto del wi-fi e della connessione alla rete il fulcro del nostro progetto, ci abbiamo sempre creduto e continuiamo ad essere convinti che la connessione possa portare sempre maggiori vantaggi sia agli utenti della rete che agli operatori economici del territorio (ne abbiamo parlato in un altro post qualche tempo fa).
Ma non siamo gli unici! Abbiamo provato a cercare buoni esempi nel settore delle free wi-fi connection in giro per il mondo e abbiamo trovato delle idee interessanti. Ad esempio quella di Città del Messico, dove la connessione internet gratuita viene concessa all'interno dei parchi come incentivo a chi pulisce i bisogni lasciati dal proprio cane: Terra, un fornitore di banda larga, si è inventato questo sistema che incoraggia i padroni dei cani a pulire gli escrementi del proprio amico a quattro zampe gettando il sacchetto in speciali bidoni nei quali il peso della cacca di cane viene convertito in minuti e ore di free wi-fi all'interno del parco! L'idea è davvero particolare, e magari in Italia siamo già abbastanza civili da pulire i bisogni di Fido senza bisogno di incentivi, ma il meccanismo, con un pò di fantasia, potrebbe essere utilizzato in tanti altri modi. Ad esempio sostituendo gli escrementi del cane con la spazzatura o collegando il concetto al riciclo creativo...
Un'altra idea abbastanza innovativa e particolare di utilizzare il wi-fi è quella che sta prendendo piede in Corea del Sud, dove i wi-fi spot sono inglobati all'interno di poster e manifesti cinematografici: così i cinema e i teatri, che hanno avuto l'idea, possono fornire contenuti multimediali extra agli spettatori sugli spettacoli o i film in programma, semplificando l'accesso a tali contenuti attraverso un free wi-fi offerto proprio dal cinema o dal teatro.
Queste che abbiamo scovato in giro per il mondo solo solo due delle infinite possibilità: si può "sfruttare" l'idea di fornire il free wi-fi sia per veicolare contenuti di valore culturale - è il caso dei cinema e dei teatri della Corea del Sud - o instaurare comportamenti "virtuosi" - come la raccolta della pupù del proprio cane nei parchi di Città del Messico!
Noi, ovviamente, pensiamo anche alle nostre audioguide: pensate se per fare con noi di Listen to Sicily il vostro giro virtuale tra i monumenti delle città siciliane trovaste già sul posto la connessione che vi permette di scaricare i file senza intaccare i giga della connessione del vostro smartphone? E che dire dei turisti stranieri, che non possono utilizzare la connessione del proprio cellulare quando sono in vacanza in Italia? 
Ci auguriamo che, quanto prima, il free wi-fi diventi una realtà sempre più diffusa, a disposizione di tutti!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

20/09/13

Dedicato agli amanti della birra: Oktoberfest 2013!

Photo: www.canellatour.com
Siete tornati da poco dalle vacanze e già sentite irrefrenabile il desiderio di ripartire? Avete voglia di un week end davvero pazzo in compagnia dei vostri amici più fidati e di birra tedesca che scorre a fiumi? Lungi da noi l'idea di spingervi all'alcolismo, ma il posto che fa per voi è indubbiamente Monaco e il suo ormai mitico Oktoberfest!
L'edizione 2013 è alle porte: dal 21 settembre al 6 ottobre catapultatevi a Monaco e godetevi la più grande festa della birra che possiate immaginare: gente proveniente da tutto il mondo, musica, voglia di stare insieme e allegria tipica dei bavaresi, ma soprattutto tanta buona birra prodotta dalle sei storiche birrerie di Monaco: Lowenbrau, Paulaner-Brau, Augustiner-Brau, Staatliches Hofbrau-Munchen, Hacker-Pskorr-Brau e Spatenbrau, le uniche ad avere i requisiti previsti dall' "Editto di Purezza" della birra promulgato nel 1485 solo per Monaco di Baviera e poi recepito nel 1516 per tutto il resto della Baviera. 
Ci sarà da divertirsi! Troverete 14 stand per un totale di quasi 100.000 posti a sedere; e ricordate che se non siete seduti non potrete avere la vostra birra.
Non vi diciamo di più...l'Oktoberfest non si può raccontare ma solo vivere!
Per volare a Monaco si può provare a utilizzare il classico delle low-cost, Ryan Air, che ha più voli dalla Sicilia (Catania e Trapani Birgi) per Monaco di Baviera.
Non ci resta che augurarvi buon divertimento e...godetevi l'Oktoberfest responsabilmente! 

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia!


19/09/13

A San Vito Lo Capo è di nuovo Cous Cous Fest!


È di nuovo il momento di uno dei nostri appuntamenti preferiti dell'autunno che sta per iniziare: puntuale come ogni anno, arriva a San Vito Lo Capo la sedicesima edizione del Cous Cous Fest!
Vi abbiamo parlato delle scorse edizioni, e già a giugno abbiamo iniziato a pregustare quella di quest'anno con un post dedicato alla preview del Festival; adesso siamo pronti a seguire ufficialmente il Cous Cous Fest 2013
Una gara gastronomica tra i migliori chef provenienti da nove Paesi, momenti di approfondimento e incontri sulla multiculturalità e l'incontro, sfide di cucina e serate di grande spettacolo, musica e cultura: ecco cosa vi aspetta al Cous Cous Fest!
Prendete nota delle date: dal 24 al 29 settembre il borgo marinaro di San Vito Lo Capo si prepara ad accogliere la più importante manifestazione internazionale dell'integrazione culturale, un importante appuntamento il cui protagonista indiscusso è proprio il cous cous. Piatto simbolo dell'integrazione e dell'intreccio tra le culture del mediterraneo, questo piatto ricco di storia e storie sarà il fulcro attorno al quale si sfideranno , nella gara gastronomica più gustosa dell'anno, chef provenienti da tutto il mondo.



E allora che la gara abbia inizio! A sfidarsi saranno Costa D'Avorio, Egitto, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, USA e Tunisia: i piatti saranno assaggiati e votati sia da una giuria "tecnica", composta da giornalisti e critici gastronomici guidata da Roberto Perrone del Corriere della Sera, sia da una giuria "popolare" formata da circa 80 persone scelte tra i visitatori della manifestazione.
E se non avete la fortuna di far parte di questa specialissima giuria popolare, niente paura! Ci vediamo al Villaggio Gastronomico: 30 "case del cous cous" dove si può trovare il cous cous perfetto per tutti i gusti, da quello vegetariano a quello a base di carne, da quello di pesce alla versione senza glutine...troverete certamente quello che fa per voi! Il biglietto, che costa € 10, vi da diritto al vostro cous cous preferito, a un bicchiere di vino e a una porzione di dolce tipico siciliano.
Ma non è finita qui: se oltre a mangiare il miglior cous cous vi interessa anche imparare a cucinarlo come si deve, il Cous Cous Lab è lo spazio che fa per voi: assisterete dal vivo alla preparazione dei piatti, tra cui l'appuntamento con lo chef stellato Giancarlo Morelli. Tra i Lab, anche alcuni appuntamenti dedicati ai più piccoli.
E, quando sarete sazi di cous cous, sarà il momento di visitare l'Expo Village, con le creazioni artigianali provenienti da tutti i paesi del Mediterraneo, ma soprattutto sarà il momento di godersi gli spettacoli musicali che inonderanno le piazze con i concerti live di importanti musicisti e band. 
Siete pronti a sentire i nomi?
Il 24 settembre assisterete al concerto di Francesco De Gregori, il 25 sarà la volta di Max Gazzè e il 26 dei Sud Sound System; il 27 Iotatola e, a chiudere la manifestazione, il live di Malmaritate e a seguire Balkan Grill feat DJ Pravda&Berna Chef.
Tutti i concerti si terranno in piazza Santuario e sono rigorosamente gratuiti!
Tutte le sere, prima dei live, si parla di gastronomia, cous cous e gusto nel Talk Show ufficiale del fest: sul palco di piazza Santuario Chiara Maci, food blogger e sommelier, conduce Cafè Le Cous Cous con tanti ospiti.
Ecco qui il programma completo della manifestazione; non vi resta che partire per San Vito Lo Capo e godervi questi ultimi giorni di clima mite e soprattutto la grande festa multiculturale che da ben 16 anni registra il pienone!
Per maggiori info consultate il sito ufficiale del Cous Cous Fest.
Buon divertimento!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia!


18/09/13

I 5 tramonti più belli del mondo secondo CNN: ce n'è uno DAVVERO vicino a noi!


È un fatto innegabile: il tramonto, insieme all'alba, è il momento più magico e suggestivo della giornata! Romantico, infuocato, coinvolgente...è uno spettacolo che la natura ci offre gratis tutti i giorni, e che dovremmo imparare ad apprezzare di più: fermarci un attimo alla fine della nostra giornata, e seguire che il sole che scompare all'orizzonte (o dietro le colline, o dietro i palazzi, o dentro il mare...) fino a dare inizio a un'altra notte.
Ma quali sono i posti in cui i tramonti sono davvero così incredibili da essere considerati mozzafiato? Ci ha pensato CNN Travel a stilare una specialissima classifica dei 12 tramonti più belli al mondo, e indovinate un pò? Tra le prime cinque posizioni, quelle che vi raccontiamo in questo post, ce n'è uno che è davvero vicinissimo a noi...
Curiosi? Seguiteci!

1. U Brein Bridge, Mandalay, Myanmar



Ecco lo spettacolo che vi si presenta davanti agli occhi quando il sole tramonta sul ponte in teak più lungo del mondo, quello sul fiume U Bein in Myanmar: il ponte, affollato durante il giorno da monaci buddisti e brulicante di gente di passaggio, sembra rilassarsi e andare a dormire con il sole al tramonto. Che spettacolo!

2. Maasai Mara National Reserve, Kenya



Che dire: non ci sono parole per descrivere il tramonto africano. In questo parco nazionale a 45 minuti da Nairobi pare che il sole dia il meglio di sè nell'incendiare tutto di una luce infuocata: terra, cielo, animali e alberi della savana!

3. Uluru and Kata Tjuta, Australia



Kata Tjuta in Australia, detto anche "The Olgas", è un gruppo di giganteschi picchi che si innalzano a 348 metri sul livello del deserto. Patrimonio dell'Unesco, cambiano colore al tramonto, perpertando ogni giorno al calar del sole uno degli spettacoli più incredibili al mondo.

4. Acitrezza, Catania, Italia



Se le prime 3 posizioni di questa classifica vi sembrano difficilmente raggiungibili, ecco la buona notizia! Tra i ben 12 posti al mondo in cui il tramonto è considerato un evento imperdibile della Natura, in quarta posizione si colloca la nostra Acitrezza, con i suoi faraglioni, la leggenda di Polifemo e l'immagine che fa da sfondo alle storie dei Malavoglia di Verga...Questo si che è un tramonto facile da godersi! Volate a Catania e...che lo spettacolo abbia inizio!

5. Grand Canyon, Arizona



Al quinto posto un grande classico: quante volte abbiamo visto il sole tramontare sul Grand Canyon nei film o nei video? Anche questo, è uno spettacolo incredibile da vedere almeno una volta nella vita!


Scopri
 qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia!

16/09/13

Torna Sonicafest a Misterbianco: gran chiusura col live - gratis! - di Max Gazzè.



Erano gli anni Novanta quando Sonica, il celebre festival musicale dedicato alle band emergenti,  portava a Misterbianco (CT) i live di musicisti del calibro di Skunk Anansie, Coldplay, Patti Smith, Marlene Kuntz, Afterhours, Carmen Consoli e tanti altri: adesso, dopo ben 11 anni di assenza, Sonicafest torna ad inondare di musica e cultura il prossimo week end, con un calendario ricco di concerti ed incontri culturali.
L'edizione 2013 (19-21 settembre), più ricca che mai, è dedicata al tema della legalità: il festival si aprirà infatti con la presentazione del nuovo libro realizzato da MK Records, i cui proventi sono devoluti all'associazione Libera, che fa della lotta per la legalità il suo punto fermo e il fulcro delle sue attività.
Ma naturalmente Sonica è soprattutto musica: musica nuova, musica gratuita, musica per tutti.
La serata del 19 settembre, quella di apertura, è dedicata alle esibizioni delle band locali più interessanti, che potranno utilizzare il palco di Sonica per creare nuove sinergie e sperimentazioni musicali, contaminazioni e collaborazioni.
Le sei band finaliste di Sonicafest, scelte da una giuria di esperti del settore musicale e giornalisti tra le tantissime che hanno partecipato alle selezioni nel corso degli scorsi mesi, si esibiranno invece nelle due serate successive, il 20 e 21
Ecco i nuovi nomi da tenere d'occhio: Fattori Recessivi, I petri ca addummunu, Le scimmie astronauta, Noveltoy, Overture e Roberta Gulisano. Il vincitore si aggiudicherà la realizzazione del videoclip del singolo con la regia di Nanni Musiquo Ragusa di Argotfilm.
E ovviamente, accanto agli esordienti, tanti grandi nomi della musica siciliana e non, con un palco che vedrà esibirsi in una non stop musicale Original Sicilian Style, Ipercussonici, Archinuè, Babil On Suite, Lala&Sade e Piji. 
A chiudere - alla grande! - la tre giorni di Sonica un artista che ci piace davvero tantissimo, cantautore ironico e raffinato, inimitabile e attesissimo:  Max Gazzè  con il suo "Sotto casa tour", naturalmente a ingresso rigorosamente gratuito!



Presenterà le due serate del 20 e del 21 settembre una delle voci più importanti della radio italiana, Gianmaurizio Foderaro di Rai Radio 1, emittente partner del festival che registrerà le due serate e ne trasmetterà degli estratti sulle proprie frequenze nei  giorni successivi alla manifestazione. La nostra Radio Zammù sarà presente per tutta la durata del festival a bordo palco per raccontare in diretta avvenimenti, curiosità e interviste.
Che dire? Ci sembra un appuntamento imperdibile!
Ecco il programma dettagliato del festival: 

Giovedì 19 settembre
Piazza Pertini - Misterbianco (CT)
Ingresso libero
Serata per la legalità con la partecipazione del presidio Libera "Don Pino Puglisi" di Misterbianco
ore 19.30 Musica contro le mafie
Presentazione del libro/cd "Musica contro le mafie" (MK Records/Rubbettino) sotto l'egida di Libera - associazione nomi e numeri contro le mafie
ore 20.30
LIVE: Plank, Rampage, Ourdare, Stereonoises, Attabbola, La Società dello Spettacolo.
ore 22.00
LIVE: Original Sicilian Style
ore 22.45
LIVE: Ipercussonici

Venerdì 20 settembre
Stabilimento di Monaco, via Archimede 248 - Misterbianco (CT)
ore 16.30
Workshop musicali gratuiti

Piazza Pertini
Ingresso libero
ore 20.30
LIVE - Esibizione delle band selezionate nell'ambito di Sonicafest 2013 e Lala&Sade
ore 22.45
LIVE - Archinuè

Sabato 21 settembre

Stabilimento di Monaco, via Archimede 248 - Misterbianco (CT)
ore 16.30
Workshop musicali gratuiti


Piazza Pertini
Ingresso libero
ore 20.30
LIVE - Esibizione delle band selezionate nell'ambito di Sonicafest 2013 e Piji
ore 21.30
LIVE - Babil On Suite
ore 22.30
LIVE - Max Gazzè



Non ci resta che augurarvi buon divertimento e buon concerto!


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia!