07/08/13

Spiagge da non perdere: Calamosche


Oggi vi consigliamo una spiaggia che rimarrà nei vostri ricordi per quanto è bella, selvaggia e incantevole: stiamo parlando della spiaggia di Calamosche, riserva naturale tra i resti archeologici di Eloro e l'oasi faunistica di Vendicari.
Ci troviamo nella costa orientale della Sicilia, vicinissimi alla splendida e barocca cittadina di Noto - che potrete visitare grazie alle nostre audioguide all'imbrunire, dopo una splendida giornata di mare!
Per raggiungere la spiaggia di Calamosche, prendete la SP 19 che da Noto porta a Pachino, svoltate a sinistra al km 6 e immettetevi nello sterrato che attraversa la vecchia ferrovia; già qui vi troverete immersi in un paesaggio incantevole di campagna siciliana incontaminata. Seguendo le indicazioni giungerete al parcheggio custodito dove lasciare la macchina e iniziare il percorso per raggiungere la spiaggia. 
Ci vogliono circa 15-20 minuti di camminata, ma lo sforzo sarà ampiamente ripagato dallo spettacolo che vi troverete davanti una volta giunti a destinazione!
La spiaggia è un vero e proprio paradiso: una caletta stretta tra due grossi promontori rocciosi pieni di grotte e cavità nascoste, dalla sabbia fine e impalpabile. L'acqua è sempre limpida e trasparente, i colori sono contestualmente vividi e lievi, il mare è sempre calmo e l'aria che si respira è di pace e serenità...un posto magico!
Non a caso infatti la spiaggia di Calamosche è stata nominata spiaggia più bella d'Italia nel 2005, e tutt'ora viene spesso scelta come set per spot e campagne pubblicitarie.
Come ogni paradiso naturale che si rispetti, qui non troverete nè chalet nè bar, nè docce nè bagni nè punti ristoro: quindi vi consigliamo di equipaggiarvi con acqua e uno spuntino. 
E passerete una giornata di mare davvero da ricordare!



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia!


Nessun commento:

Posta un commento