06/08/13

Siete mai stati al Café-Chantant? Poggio del Sole 11 agosto 2013


In un tempo ormai lontano, nella bella e magica Parigi, i café-chantant emozionavano e divertivano gli abitanti della Ville Lumière.
Operette, giochi di prestigio, balletti e canzoni, nella cornice di locali dove non mancavano di certo whisky e sigari..il divertimento era assicurato!!
Dopo la grande fortuna ottocentesca, estinti già agli inizi del Novecento, i Café-Chantant tornano a vivere nel nuovo spettacolo di William Ansaldi, ideato e diretto dallo stesso, con la collaborazione per le coreografie della  scuola di danza “Dietrolequinte” di Vanessa Battaglia, ballerina e coreografa del corpo di ballo (Campo Paola, Carfi' Alessandra, Di Modica Giulia, Galota Linda, Paternò Michela, Perlini Beatrice) e del maestro Mario Pollicita.

Un modesto locale mezzo sgangherato, una pedana al centro della sala, intorno, seduto ai pochi tavolini, un pubblico scomposto e certo non raffinato: non siamo mica all’Opéra. Un cantante si esibisce in un pezzo lirico accompagnato dal pianoforte di un Maestro, bevono insieme un buon whisky, i sigari non si contano. Irrompono sul palco, tra tulle e merletti, improvvisate soubrette spigliate e sanguigne.
E così, tra un paio e l’altro di cosce danzanti, tra un’esibizione e l’altra di cantanti o presunte tali, il capocomico intrattiene il suo fedele pubblico coi suoi pezzi da bravo attore e maliziose canzonette. Ma questa sera, al café chantant, qualcosa non va: come si fa se la cantante di turno non sa mettere il “si” dopo il “la”? Per fortuna che è un’ottima ballerina e la padrona del locale saprà come salvare la serata.

Rievocando le celebri esibizioni di Nino Taranto, Ettore Petrolini, Maria Campi, Anna Fougez, Nicola Maldacea, Lina Cavalieri e altri protagonisti del Café-Chantant lo spettacolo ne ripercorre l’ascesa e poi il declino: dopo gli esordi scoppiettanti e colorati, ambientati a Napoli, la scena si sposta nella Roma in bianco e nero degli anni ‘20, dove prevale ormai l’eleganza, lustrini e gioielli, e le cantanti improvvisate di un tempo cedono il posto a primedonne dall’aria fatale; la cocaina imbianca la scena, la concorrenza del cinema e della commedia musicale è troppo forte: il Café-Chantant sarà presto dimenticato.

Siete mai stati al Café-Chantant? Se la risposta è no non potete di certo perdere l’occasione!!
Per chi ha voglia di divertirsi, per chi vuole trascorrere una serata alternativa, per chi vuole lasciarsi travolgere da emozioni d’altri tempi l’appuntamento è per giorno 11 agosto alle ore 22.00 al Poggio del Sole. 


Per  info e prenotazioni 334 9155509
Costo del biglietto: 10 euro



Nessun commento:

Posta un commento