16/05/13

Siete pronti per la Mobile Revolution?


Se ne è parlato lo scorso 8 maggio al Digital Festival di Torino, ed è un tema che a noi di Listen sta molto a cuore: come e quanto sta crescendo la “mobile revolution” in Italia? In che misura le imprese del turismo e le attività commerciali stanno cogliendo l'opportunità di interagire con i propri potenziali clienti attraverso il canale del mobile?
Le statistiche parlano chiaro: la nuova frontiera è quella delle ricerche e prenotazioni effettuate tramite smartphone e tablet.
Come tutti i fenomeni innovativi, la tendenza parte dagli U.S.A., dove questo processo è ancora più avanzato. Una ricerca di eMarketer.com del 2012 mostrava già la proiezione del fenomeno mobile e turismo fino al 2016: la crescita dell'e-commerce turistico attraverso mobile sembra inarrestabile.

www.emarketer.com

In Italia una ricerca in questo senso è stata fatta da Duepuntozero Research, l'agenzia di ricerche digitali del gruppo Doxa, e ha evidenziato quanto sia importante per le strutture ricettive e turistiche oggi avere un approccio cosiddetto “So.Lo.Mo”, vale a dire “social”, “local” e “mobile”.


DuePuntoZero Research


DuePuntoZero Research

Nel nostro Paese, da un anno a questa parte, i possessori di smartphone sono diventati ben 26 milioni: un italiano su due. Di questi, soltanto il 9,8% utilizza il proprio device unicamente per telefonare, mentre la stragrande maggioranza accede ai social network (Facebook e Twitter in testa, manche Instagram e Pinterest), comunica via chat con servizi come Whatsapp, cerca news, informazioni meteo, guide turistiche, informazioni logistiche e pratiche, gioca e - naturalmente - consulta l'email.
Ma il dato più interessante per chi fa turismo è quello che riguarda le ricerche locali: il 56% dei possessori di smartphone effettua ricerche locali almeno una volta la settimana, il 22% almeno una volta al giorno. Di questi, il 55% di contatta la struttura in seguito alla ricerca, il 61% ne visita il sito web e ben il 30% conclude l'acquisto o la prenotazione. Ma il dato forse più interessante riguarda quel 45% di ricerche effettuate specificatamente per trovare informazioni rilevanti su un possibile acquisto finale.
E, a pensarci bene, il dato non deve stupire più di tanto: la rivoluzione di smartphone e tablet sta proprio nell'immediatezza e nella semplicità di acquisto. Chi effettua una ricerca da mobile – che sia un hotel, un ristorante o un qualsiasi altro servizio – lo fa perchè ne ha bisogno in quel momento e in quel luogo, a differenza di quanto avviene con le ricerche effettuate da PC che spesso hanno un intento informativo ed “esplorativo” più generico.
La connessione in mobilità ha cambiato i comportamenti, soprattutto nel turismo.
Noi di Listen cerchiamo sempre di stare al passo con questa nuova tendenza: è già sugli App Stores (sia per Apple che per Android) la nostra app “Audio Guide Ragusa”, sviluppata in collaborazione con map2app, che – vi ricordiamo – da fine maggio potrà essere scaricata gratuitamente. Sempre da fine maggio, troverete anche “Audio Guide Modica” e “Audio Guide Catania”, per fornire al viaggiatore tutta l'assistenza e le info necessarie durante la permanenza in Sicilia, e alle strutture del nostro network una visibilità 3.0 e una vetrina davvero “So.Lo.Mo”! 

Forse potrebbero interessarti anche: 

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia


Nessun commento:

Posta un commento