29/05/13

Voli Ryanair da 15,99 € per Budapest, Amburgo, Francoforte e weekend a 44 € A/R


Stanchi del lavoro e della solita routine?Volete prendervi due giorni di riposo dallo stress quotidiano?
Ryanair, amica dei turisti low cost, lancia una nuova offerta: prenota entro la mezzanotte di giovedì e viaggi a giugno. Tariffa di sola andata a 15,99 e weekend andata e ritorno da 44 €! Che ne pensate?
Ecco per voi un esempio: se partite da Milano Orio al Serio potrete visitare Budapest per un weekend pagando una cifra a dir poco appetibile: solo 43,98 €!
E se invece avete a disposizione qualche giorno in più sono disponibili per voi voli infrasettimanali di ritorno per l’italia sempre a 15,99 €: la vostra vacanza insomma verrebbe a costarvi solo 31,98 €!
Stesse tariffe anche se partite da Pisa mentre se viaggiate da Roma o da Treviso i prezzi partono da 28 € a tratta!
E per ultimo uno sguardo tutto siciliano: da Trapani voli a 15.99 € per Amburgo, Francoforte e Barcellona mentre se volete organizzare un weekend romantico nella capitale francese i voli partono da 29,00 €!

Amici di Listen, cosa state aspettando?C’è tempo fino alla mezzanotte di domani!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia


24/05/13

"SiBIRRA": A MODICA LA PIU' GRANDE BIRRERIA ALL'APERTO




"SiBirra Insieme 2013" nel segno del grande spettacolo. 31 maggio, 1, 2 giugno, a Modica (Rg), la più grande birreria all'aperto del meridione d'Italia. Spillature speciali tra gastronomia , festival musicale, sound-live no-stop, Stuntman school, Luna Park, i Campioni del Wrestling, bionde a cavallo, volo in Mongolfiera. Tutto in streaming tv.
E' un evento unico in Sicilia. Venerdì 31 maggio, sabato 2 e domenica 3 giugno si celebra a Modica  SI Birra Insieme, in contrada Beneventano (bivio Modica- Ispica-Pozzallo).Dopo il clamoroso successo della scorsa edizione, la birra fa tendenza in Sicilia, in un altro appuntamento imperdibile ed indimenticabile da condividere.
Si Birra Insieme, rivive quale manifestazione di riferimento per gli amanti della bionda, divenuta ormai uno dei simboli del gusto e dei buoni sapori. Le migliaia presenze dello scorso anno, il fittissimo calendario di iniziative senza precedenti tra appuntamenti, degustazioni, vernissage, esposizioni fieristiche, motori, sport e spettacoli in una ambientazione di style-country tutta da vivere, preparano a più grande evento birraio dell'anno.
Una cittadella per degustare, per scoprire, per vivere gli originali sapori all'interno di uno spazio espositivo di 25.000 mq., all'interno del quale sarà concentrato il mondo europeo della birra, in un percorso teso a far rivivere il fascino originale e l'atmosfera caratteristica di pub inglesi, danesi, tedeschi, irlandesi, scozzesi e di altre culture birraie e dove poter degustare svariate tipologie di birra alla spina e specialità in bottiglia. All'interno del "Birravillage", tantissime sorprese e novità.


Per maggiori informazioni: www.sibirra.it - www.facebook.com/SiBirra


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia.

23/05/13

L'ISOLA DELLE FEMMINE: UN PARADISO NATURALE IN SICILIA!


Non è più un mistero. La nostra bellissima Sicilia presenta tantissimi aspetti favolosi, tra cui i luoghi di mare.
Oggi ci soffermiamo sulle curiosità e sulle particolarità di Isola delle Femmine, piccolo comune di poco più di 7300 abitanti distante circa 15 km da Palermo. Il nome inizialmente suona un po’ strano, ma naturalmente tutto ha una spiegazione: la presenza di un piccolo isolotto con una torre diroccata. Tantissime persone credono, a seguito di una serie di leggende che si sono susseguite nel tempo, che la torre stessa sia un’antica prigione femminile. Per la precisione si narra che tredici fanciulle turche, dopo essersi macchiate di gravi colpe, furono imbarcate su una nave senza guida e lasciate alla deriva  dai loro congiunti. I venti e le onde le portarono alla deriva per interminabili giorni, finché una tempesta scaraventò l’imbarcazione su un isolotto nella baia di Carini. Trascorsero lì sette lunghissimi anni da sole fino a quando i parenti, pentitisi di ciò che avevano fatto, le ritrovarono dopo molte ricerche. Non fecero più ritorno in patria e si stabilirono sulla terraferma. Pace fatta tra le donne e i loro congiunti; in ricordo di ciò fondarono quindi una cittadina, che prese il nome di Capaci (“CCa-paci”: qui la pace).
Un’ipotesi davvero avventurosa e molto affascinante. Ma a quanto pare però la realtà è ben altra. Il turmarca (comandante di flotte militari navali) e governatore bizantino della Sicilia, Eufemio da Messina, dopo una sua spedizione si soffermò sull’isola che in seguito divenne appunto “isola di Eufemio”; il periodo storico sarebbe collocabile nell’anno 820 circa. Col tempo e il susseguirsi delle tradizioni popolari, divenne “insula fimi”, fino ad arrivare al nome attuale e italianizzato Isola delle Femmine.
La torre che dicevamo prima oggi essere diroccata, era anticamente utilizzata come parte del sistema di avviso delle Torri Costiere della Sicilia utilizzate per controllare le eventuali invasioni barbariche e viste le caratteristiche con cui è costruita è facilmente accostabile a Camillo Camilliani, architetto fiorentino del XVI secolo, creatore anche della Fontana Pretoria posta nell’omonima piazza a Palermo.

Ecco come raggiungere questo paradiso naturale


AereoIn aereo:
L'Aeroporto internazionale "Falcone e Borsellino" di Palermo è a Punta Raisi e dista circa 18 km da Isola delle Femmine.
   
TrenoIn treno:
 Dalla stazione di Palermo, proseguimento in direzione Trapani, fermata alla stazione di Isola delle Femmine (25 km da Palermo).- Treni -
  
PulmanIn pulman:
 A.S.T. (Azienda Siciliana Trasporti)
AMAT Linea n. 628- Orari - Capolinea su via Lungomare Eufemio (dietro la stazione Esso).
   
NaveIn nave:
Dal Porto di Palermo attraccano i traghetti e le navi passeggeri provenienti da: Genova, Livorno, Napoli e Cagliari. Si consiglia di arrivare in Via Libertà e poi proseguire con il pulman Amat. - Orari -
  
AutoIn auto:
Da Palermo imboccare l'autostrada A29 Palermo-Trapani-Mazara del Vallo, uscita svincolo di Capaci - Isola delle Femmine 


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia. 




21/05/13

LA MADONNA DELLE MILIZIE A SCICLI: NORMANNI, SARACENI E TESTE DI TURCO!



Si tratta di una rievocazione storica che celebra la vittoria dei Normanni sui Saraceni, nell'anno 1091 ad opera di Ruggero d'Altavilla, grazie alla quale ci fu la liberazione di Scicli dal dominio saraceno.

A simboleggiare la battaglia vengono fatte delle corse di cavalli tra due gruppi differenti, che interpretano saraceni e normanni..

Questa è anche l'unica festa in cui si commemora la "Madonna a Cavallo", che secondo la leggenda aiutò la popolazione contro i saraceni.
Storia o leggenda? Probabilmente entrambe, ma al di là di come sia andata, noi continuiamo a festeggiare l’evento proprio il 25 maggio a Scicli con questo dolce squisitissimo.
Tempi e gradi di cottura:
30 minitu in forno ventilato a 180° C

Ingredienti:

350 gr farina manitoba, oppure farina di tipo “0 ;
4 uova intere;
100 gr di strutto;
100 ml di latte intero;
1 cucchiaio di zucchero semolato;
1 cucchiaino di sale;
1 rosso d’uovo ed un cucchiaio di latte per spennellare.
Per il ripeno
400 gr di ricotta di pecora;
30 gr di gocce di cioccolato;
30 di canditi (arancio e cedro);
150 gr di zucchero semolato;
zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Step 1 in una casseruola fate sciogliere lo strutto, con lo zucchero, il sale e l’acqua. Poco prima del bollore togliete dal fuoco e versate in una sola volta la farina, mescolate velocemente con un cucchiaio di legno fino a sciogliere tutti i grumi. Rimettete sul fuoco ancora per due minuti e continuate a girare per far asciugare la preparazione; infine spegnete e trasferite il composto nella vasca della planetaria o in una vaschetta di metallo e lasciate raffreddare per una decina di minuti.
Step 2 preparate il ripieno versando la ricotta che avrete precedentemente setacciato. In una ciotola capiente aggiungete la ricotta, lo zucchero semolato, il cioccolato e i canditi. Formate una crema omogenea senza grumi, copritela con pellicola e riponetela in frigorifero fino all’utilizzo.
Step 3 una volta che l’ impasto si è intiepidito, con l’aiuto di un cucchiaio di legno  o con l’attrezzo foglia se usate la planetaria, fate girare l’impasto aggiungendo un uovo per volta, aspettate di aggiungere il seguente fino a quando il primo non è stato assorbito. Fate altrettanto con le uova restanti. Potrebbero non servirvi tutte o forse dovrete aggiungerne una in più, la consistenza deve essere morbida e, raccogliendo l’impasto con un cucchiaio, questo deve cadere formando un nastro. L’uovo in più o in meno dipenderà dalla farina che userete.
Step 4 in due leccarde adagiate dei fogli di carta da forno. Questi ultimi fate in modo che aderiscano bene alla teglia usando qualche goccia di impasto come collante. Versate l’impasto in una sac à poche con bocchetta riccia o liscia l’importante è che il foro di quest’ultima non superi il mezzo centimetro. Formate sulla carta da forno dapprima un nodo non piu grande di 4 cm sormontato infine da un ricciolo centrale, proseguite poi facendo un altro nodo con un altro ricciolo alla sommità, distanziandolo dal primo almeno di tre centimetri; continuate cosi fino a riempire tutta la teglia. Spennellate con rosso d’uovo e latte ogni testa di turco.
Infornate alla temperatura ed al tempo indicati e per nessun motivo aprite la porta del forno fino a  cottura ultimata.
Step 5 infine sfornate e mettete a raffreddare. Tagliate a metà ogni testa di turco e farcitela con la crema di ricotta preparata in precedenza; per la farcitura potete usare un cucchiaio o un sacchettino per alimenti riempito di crema: A quest’ultimo fate un taglio di un angolo di almeno un centimetro e mezzo. Una volta farcite le teste di turco, potete spolverarle di zucchero a velo e decorarle con un ricciolo di crema di ricotta e qualche briciola di pistacchio.
Buon appetito!

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia. 

16/05/13

DOMENICA 26 MAGGIO TORNA "CANTINE APERTE": VEDI COSA BEVI!




Ritorna "Cantine Aperte" domenica 26 maggio 2013. La manifestazione organizzata da Movimento Turismo Vino è il più importante appuntamento in Italia dedicato ad appassionati e intenditori che vogliono conoscere il vino attraverso i suoi luoghi di produzione e la sua gente. L’ultima domenica di maggio, più di 900 aziende socie aprono le loro porte a un milione di enoturisti interessati a vivere un’esperienza diretta in cantina. Un evento che, grazie suo al successo crescente, spinge ogni anno sempre più visitatori a scoprire le cantine in tutte le stagioni.

Le prospettive
Nato con Cantine Aperte, il Movimento Turismo del Vino ha come mission la diffusione della cultura del vino e dei suoi territori. Per questo motivo il Movimento si pone l’obiettivo di coinvolgere con Cantine Aperte anche altri Paesi, europei ed extra europei, che come l’Italia hanno una forte caratterizzazione vitivinicola e un profondo legame con le tradizioni enogastronomiche.

Protagonisti i giovani
A preferire Cantine Aperte sono soprattutto i giovani, in coppia o in gruppo, protagonisti delle numerose iniziative di cultura gastronomica ed artistica offerte su tutto il territorio nazionale. Non mancano le famiglie, che avvicinano i propri figli alla cultura del vino e contemporaneamente trascorrono una giornata di festa.

I numeri
Un milione di turisti per oltre novecento Cantine Aperte in tutta Italia nell’ultima edizione 2011. Un risultato raggiunto grazie alle azioni di promozione intraprese dal Movimento, anche attraverso Facebook e Twitter.

Vedi cosa bevi!
In nome dello slogan “Vedi cosa bevi”, per quella giornata le aziende raccontano le loro eccellenze, mostrano i loro segreti della produzione, guidano alla degustazione, propongono iniziative, mostre, musica dal vivo, escursioni naturalistiche e nei vigneti, degustazioni di prodotti dei territori e molto altro ancora. L’ultima domenica di maggio, dunque, Cantine Aperte: l’opportunità di una vacanza open air fatta di relax, gusto e vita sana con tutto il divertimento e l’allegria che le cantine socie del Movimento Turismo del Vino sanno regalare. 

Scopri le cantine che aderiscono all'iniziativa
Per maggiori informazioni e programma: www.movimentoturismovino.it



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia. 





Siete pronti per la Mobile Revolution?


Se ne è parlato lo scorso 8 maggio al Digital Festival di Torino, ed è un tema che a noi di Listen sta molto a cuore: come e quanto sta crescendo la “mobile revolution” in Italia? In che misura le imprese del turismo e le attività commerciali stanno cogliendo l'opportunità di interagire con i propri potenziali clienti attraverso il canale del mobile?
Le statistiche parlano chiaro: la nuova frontiera è quella delle ricerche e prenotazioni effettuate tramite smartphone e tablet.
Come tutti i fenomeni innovativi, la tendenza parte dagli U.S.A., dove questo processo è ancora più avanzato. Una ricerca di eMarketer.com del 2012 mostrava già la proiezione del fenomeno mobile e turismo fino al 2016: la crescita dell'e-commerce turistico attraverso mobile sembra inarrestabile.

www.emarketer.com

In Italia una ricerca in questo senso è stata fatta da Duepuntozero Research, l'agenzia di ricerche digitali del gruppo Doxa, e ha evidenziato quanto sia importante per le strutture ricettive e turistiche oggi avere un approccio cosiddetto “So.Lo.Mo”, vale a dire “social”, “local” e “mobile”.


DuePuntoZero Research


DuePuntoZero Research

Nel nostro Paese, da un anno a questa parte, i possessori di smartphone sono diventati ben 26 milioni: un italiano su due. Di questi, soltanto il 9,8% utilizza il proprio device unicamente per telefonare, mentre la stragrande maggioranza accede ai social network (Facebook e Twitter in testa, manche Instagram e Pinterest), comunica via chat con servizi come Whatsapp, cerca news, informazioni meteo, guide turistiche, informazioni logistiche e pratiche, gioca e - naturalmente - consulta l'email.
Ma il dato più interessante per chi fa turismo è quello che riguarda le ricerche locali: il 56% dei possessori di smartphone effettua ricerche locali almeno una volta la settimana, il 22% almeno una volta al giorno. Di questi, il 55% di contatta la struttura in seguito alla ricerca, il 61% ne visita il sito web e ben il 30% conclude l'acquisto o la prenotazione. Ma il dato forse più interessante riguarda quel 45% di ricerche effettuate specificatamente per trovare informazioni rilevanti su un possibile acquisto finale.
E, a pensarci bene, il dato non deve stupire più di tanto: la rivoluzione di smartphone e tablet sta proprio nell'immediatezza e nella semplicità di acquisto. Chi effettua una ricerca da mobile – che sia un hotel, un ristorante o un qualsiasi altro servizio – lo fa perchè ne ha bisogno in quel momento e in quel luogo, a differenza di quanto avviene con le ricerche effettuate da PC che spesso hanno un intento informativo ed “esplorativo” più generico.
La connessione in mobilità ha cambiato i comportamenti, soprattutto nel turismo.
Noi di Listen cerchiamo sempre di stare al passo con questa nuova tendenza: è già sugli App Stores (sia per Apple che per Android) la nostra app “Audio Guide Ragusa”, sviluppata in collaborazione con map2app, che – vi ricordiamo – da fine maggio potrà essere scaricata gratuitamente. Sempre da fine maggio, troverete anche “Audio Guide Modica” e “Audio Guide Catania”, per fornire al viaggiatore tutta l'assistenza e le info necessarie durante la permanenza in Sicilia, e alle strutture del nostro network una visibilità 3.0 e una vetrina davvero “So.Lo.Mo”! 

Forse potrebbero interessarti anche: 

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia


14/05/13

Un evento europeo: la Notte dei Musei


Sabato 18 maggio torna la Notte dei Musei. In più di trenta paesi europei, dalle 18 alle 24, musei aperti e gratuiti, visite guidate ed eventi!
Centinaia di appuntamenti anche in Italia, dalle Alpi fino in Sicilia i luoghi della cultura saranno completamenti gratuiti per una notte.
A farla da padrona, ovviamente, la capitale con oltre 30 mostre, circa 200 eventi, 100 spazi espositivi e culturali, tra musei civici, musei statali, spazi privati, biblioteche comunali e accademie che resteranno aperti dalle 20 fino alle 2 di notte, mentre nel resto del paese fino alle 24.
Alla Notte dei Musei, che si svolge come dicevamo in contemporanea in tutta Europa, parteciperà anche il Mibac, aprendo le porte dei musei e delle aree archeologiche statali.
Inoltre, da quest’anno, sarà possibile raccontare la propria notte d’arte e cultura sotto le stelle grazie ad Instagram Italia che è ufficialmente media partner a livello nazionale della Notte Europea dei Musei.
Come funziona? Basta cercare nel sito il museo che si vuole visitare (si può usare la funzione di ricerca inserendo il nome del museo o della città), controllare orari e programmi, e postare le foto su Instagram con l’hashtag #ndmigersitalia13: tutte le immagini verranno pubblicate in una pagina dedicata del portale. Tutto chiaro?
Adesso non ci resta che chiederci cosa succederà nella bella Trinacria durante la Notte dei Musei.
Numerosissime le iniziative previste e l'elenco continua a crescere. Per tenervi aggiornati vi consigliamo di visitare il sito ufficiale dell'evento sotto la voce Sicilia cliccando qui.
Che dire ancora?Pronti voi anche per una notte all'insegna dell'arte e della cultura?


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia



13/05/13

Un tappeto di fiori in una città barocca: l’Infiorata a Noto

Chiudete gli occhi e per un attimo immaginate un tappeto di fiori che ricopre una strada intera. Immaginate disegni strani, fantasiosi e colorati. Immaginate il tutto prendere forma nella splendida cornice della “perfetta città barocca”, Noto.
Ecco a voi l’Infiorata, la celebre manifestazione che si svolge ogni anno la terza domenica di maggio nella città di Noto e che attira migliaia di visitatori e turisti per festeggiare la primavera nell'incantevole cittadina siciliana.
Tre giorni di lavoro intensi, dal 17 al 19 maggio, così suddivisi: il venerdì l’allestimento dei disegni da parte degli artisti, il sabato il lavoro degli infioratori e la domenica  il grande trionfo, la città si sveglia tra mille colori e profumi, offrendo a tutti un’immagine più che colorata di sé.
Punto nevralgico della manifestazione è senza dubbio la centrale ed elegante via Nicolaci, ricoperta da un coloratissimo e decoratissimo tappeto di fiori, ma non mancheranno decorazioni in ogni angolo della città, dal sagrato della Basilica del Santissimo Salvatore alla Scalea della Cattedrale, dal Collegio dei Gesuiti alle Chiese del Carmine, dell'Annunziata, di San Francesco di Paola, dello Spirito Santo.
La scelta di via Nicolaci come strada principale non è un caso, grazie alla sua pendenza, infatti, diventa scenografia ideale per ospitare questo vivace tappeto floreale realizzato da bravissimi artisti che, di anno in anno, propongono motivi e composizioni diverse prendendo spunto da elementi religiosi, mitologici e di cultura popolare.
Il tema scelto quest’anno è “Omaggio al Giappone”, niente di più suggestivo ed emozionante di un incontro culturale e multietnico.
La manifestazione prevede inoltre diversi momenti musicali, culturali e di danza che si svolgeranno durante i tre giorni nei vari punti della città(clicca qui per il programma) ed è un’occasione unica per visitare i monumenti barocchi presenti nella città(clicca qui per le nostre audio guide)
L'infiorata è considerata tra le più belle manifestazioni dell’intera Isola: un mosaico di fiori, colori e profumi che lascia con il fiato sospeso.







Ti potrebbero interessare anche:
 Da Palazzolo a Noto: lasciatevi stupire dal Barocco

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

11/05/13

"SCENICA": IL FESTIVAL DELLE ARTI IN SCENA QUESTO WEEKEND A VITTORIA






Circo, teatro, musica, danza, laboratori, residenze: Scenica è un contenitore dai molteplici aspetti e attento ai diversi linguaggi della scena contemporanea italiana e europea. Il festival nasce come momento intenso di proposta artistica, culturale e formativa,  esplorazione tra le arti, spazio di scambio e confronto,  laboratorio di idee ed esperienze.
Nato nel 2009 come un piccolo esperimento, Scenica è oggi un importante evento della primavera iblea.



Organizzato dall'Associazione Culturale  Santa Briganti, realtà nata nel  2007 ma attiva in territorio nazionale da svariati anni attraverso collaborazioni con altre associazioni e tramite l'universo dei suoi collaboratori, vuole rendere la Sicilia meta non più irraggiungibile per le compagnie della scena europea.




In questo contesto un festival come Scenica diventa un importante strumento per la veicolazione di spettacoli "invisibili" per il pubblico dei nostri teatri nonchè per la scoperta di nuovi autori. QUesto il programma del weekend di oggi e domani, con spettacoli e laboratori per tutti, grandi e piccini!





SABATO 11 MAGGIO


EX-CARCERE (CASTELLO ENRIQUEZ) ORE 17 e 18
FIABE IN FORNO
IL FUNARO (PISTOIA)
SPETTACOLO PER BAMBINI - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA


TEATRO COMUNALE ORE 21
PANNI SPORCHI
COMPAGNIA RASOTERRA (BRUXELLES)



CORTE DELLE GRAZIE (CONVENTO DEI FARTI MINORI) ORE 23CASSANDRA RAFFAELE
IN CONCERTO

DOMENICA 12 MAGGIO


PARCO SERRA SAN BARTOLO  ORE 15
SCRAMBLED EGGS
ANDREA FARNETANI (ROMA)
IN COLLAORAZIONE CON ECODOMENICA (CEA QIRAT)


TEATRO COMUNALE ORE 21
CLOWN LIBERTA'
COMPAGNIA TEATRO NECESSARIO (PARMA)



LABORATORI-RESIDENZE                                          

WORKSHOP TEATRALE
LEBEN
A CURA DI FRANCESCA VACCARO



RESIDENZA DI CREAZIONE
TANDEM
CIVILLERI|LO SICCO - ASS. UDDU



INSTALLAZIONI                                               

RITRATTI IN  SCENICA #5
CANNIZZO-AMORELLI




EVENTI  COLLATERALI                                            


KRETE / OMAGGIO A GIOMBARRESI
mostra (a cura del laboratorio KRETE)
castello enriquez
dal 27 aprile al 12 maggio h 18/24


LASTRE DI LEGNOmostra (Salvo Catania zingali)
corte delle grazie
dal 24 aprile al 12 maggio h 10/12 - 17/20



VITTORIA SOTTO SOPRA
conferenza
Sal Mandarà
11 maggio ore 18


CORRISPONDENZE
mostra bipersonale (Nigro/Amorelli)
Ridotto del Teatro Comunale
dal 22 aprile al 12 maggio h 10-13/ 16/19.30




Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia.