19/04/13

Invasioni Digitali: dal 20 al 28 aprile 2013 liberiamo la cultura

Una rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale italiano attraverso l’utilizzo del web e dei social media: tutto questo sarà “InvasioniDigitali”.
Il progetto, unico in Italia, si svolgerà dal 20 al 28 aprile 2013 e coinvolgerà tutti coloro i quali tramite i loro click e il loro apporto saranno pronti a “invadere” i musei e luoghi d’arte italiani.
Nato da un’idea di Fabrizio Todisco, il progetto è stato realizzato in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei.
L’iniziativa prevede, come già detto, la realizzazione di diversi mini-eventi(invasioni appunto) presso musei e luoghi d’arte italiani e coinvolgerà tutti i blogger, gli instagramer e qualsiasi persona attiva sui social media.
Ogni invasione sarà organizzata seguendo la logica del blogtour e sarà possibile partecipare alle invasioni in programma e realizzare dei contenuti da condividere sui social(facebook, twitter, Instagram, Pinterest e Youtube) attraverso l’hashtag #invasionidigitali.
L’obiettivo? Conoscere e far conoscere condividendo!
Chiudiamo questo post con una frase che sta a cuore a Fabrizio Todisco, ideatore del progetto, e che racchiude l’idea delle Invasioni Digitali descrivendone bene il rapporto tra le persone e il mondo culturale non più passivo e unidirezionale ma interattivo:
“People no longer simply view or consume cultural content; they make it, reuse it, and annote it, adding meaning and creating new derivative media forms”.

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia. 



17/04/13

Turismo: è boom del web. Le vacanze si organizzano online.

Foto: Befan Viaggi


Noi di Listen to Sicily siamo orgogliosi di essere stati dei precursori in questo senso: il mondo dei viaggi e delle vacanze è sempre più “2.0”, legato al web e connesso alla rete.
Lo sosteniamo già da ben 3 anni: era il 2010 quando Listen to Sicily faceva i suoi primi passi on line, e adesso è una ricerca commissionata da Google e TNS a darci ragione: è sempre piu' forte il legame tra il web e il mondo dei viaggi e delle vacanze.

La ricerca, volta a esplorare le modalita' di pianificazione di viaggi e vacanze su un campione di più di 3.000 persone, ha evidenziato dati ben precisi: ben il 76% degli intervistati dichiara di aver utilizzato Internet per effettuare ricerche e pianificare i propri viaggi nel corso del 2012.
Secondo l'indagine, il web risulta essere lo strumento piu' utilizzato sia in fase di scelta e pianificazione del viaggio a casa e prima della partenza, che successivamente, una volta scelta la meta, nell'organizzazione logistica dello stesso.
Infatti, è online che si cerca ispirazione e si decide dove andare: quasi la meta' degli intervistati dichiara di aver pensato alla destinazione grazie alla rete, o perche' ha trovato un'offerta online (26%) o ha visto foto o letto esperienze sui social network (22%). Il 16% si e', invece, ispirato ai siti di recensioni di viaggi.
Ed eccoci alla seconda fase, quella in cui, scelta una meta, bisogna organizzare praticamente la vacanza. Oltre il 75% utilizza internet come canale privilegiato per cercare informazioni piu' approfondite e dettagliate. Oltre il 70% degli intervistati dichiara di continuare a effettuare ricerche sul web anche una volta raggiunta la propria meta, soprattutto tra i piu' giovani, che utilizzano Pc/tablet (50%) ma anche smartphone (36%).

Ma quali sono le ragioni di questo internet-boom del turismo?
I risultati della ricerca parlano chiaro: per il moderno viaggiatore i fattori più importanti nella scelta di un viaggio sono la convenienza del prezzo (86%), la possibilita' di crearsi personalmente la vacanza (55%) e la credibilita'/affidabilita' del sito web consultato (53%). 

"Internet si conferma come il mezzo piu' utilizzato nel momento di ispirazione del viaggio, per la ricerca di informazione e pianificazione delle sue varie componenti e nel momento di acquisto vero e proprio. Inoltre gioca anche un ruolo importante durante lo svolgimento della vacanza stessa rispondendo bene al bisogno di informazioni una volta raggiunta la destinazione, anche grazie alla crescente diffusione di smartphone e tablet - dichiara Alhena Scardia, industry head travel di Google Italy - Ecco perche' per le aziende e i brand che operano nel settore del turismo e' importante essere presenti in ogni fase del processo di ideazione, organizzazione e acquisto del viaggio, adottando una strategia mirata in grado di sfruttare le enormi potenzialita' del mobile per entrare in contatto con i potenziali clienti".

Dunque, noi di Listen ci abbiamo visto giusto: le audio guide in MP3, l'utilizzo dello smartphone con l'app e della tecnologia QR Code sulle cartine delle città e sui pannelli turistici, la semplicità di utilizzo e la grande libertà nell'organizzazione della propria vacanza e del proprio percorso rispondono esattamente a ciò che i moderni viaggiatori cercano. 
Felici di esssere sulla buona strada, stiamo preparando altre novità per accogliervi in Sicilia sempre al meglio e in modo sempre più multimediale. Continuate a seguirci!


Scopri 
qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping 
durante il tuo viaggio in Sicilia. 


12/04/13

Topolino incontra Camilleri ed è subito Topalbano


Topolino e Minnie in viaggio in Sicilia: questo l’incipit di un episodio del celeberrimo fumetto che questa settimana rende omaggio al popolare commissario Salvo Montalbano nato dalla penna di Andrea Camilleri.
Da tempo ormai, la rivista della Disney porta i suoi protagonisti nel mondo letteratura e questa settimana ha scelto le storie dello scrittore siciliano.
"Topalbano sono" sarà questa la battuta che tutti gli appassionati lettori del Topolino e di Camilleri leggeranno nei baloons di questa settimana nella storia dal titolo “Topolino e la promessa del gatto”.
Disegnata da Giorgio Cavazzano su soggetto e sceneggiatura di Francesco Artibani e con la supervisione dello stesso Camilleri, la storia racconta del viaggio in Sicilia di Topolino e Minnie. 
Mentre la coppia passeggia tra i paesaggi marittimi e i monumenti siciliani, l'amata compagna del topo più famoso del mondo, viene rapita. Per riuscire a ritrovarla a Topolino non resta altro che collaborare con il commissario Topalbano e trasferirsi momentaneamente a Vigatta. Qui, il poliziotto e il «detective» si trovano a condurre insieme le indagini, ognuno a modo proprio, coadiuvati dai fidati collaboratori di Topalbano, da Giuseppe Strazio a Quaquarella, fino a Ninì Cardillo.
Ambientato fra la Valle dei Templi e Punta Secca (dove è la casa di Montalbano), l’episodio mette a confronto due personaggi mitici che hanno in comune l’intuito, integrità morale e anche, si scoprirà proprio in questo episodio, l’amore per la pasta con le sarde.
Qui il video di promo




Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

10/04/13

DOLCI SICILIANI: TORTA ALLA RICOTTA






INGREDIENTI:
35 g Amido di mais
150 g zucchero
1 bustina di Vanillina
250 ml latte
400 g ricotta per dolci
3 uova
1 fialetta di Aroma Limone
50 g di uvetta


PREPARAZIONE

Mescolare in una terrina farina setacciata, zucchero, sale, uovo, burro a pezzettini e per ultimo il lievito setacciato. Impastare rapidamente il tutto con le mani, fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea. Qualora questo risultasse appiccicoso, lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendere l’impasto sul fondo e sulle pareti di uno stampo a cerchio apribile (Ø 24 cm) col fondo imburrato ed infarinato, formando un bordo alto 4 cm. Porre in frigorifero fino a quando il ripieno sarà pronto.
Per il ripieno, versare 20 g di amido di mais, zucchero e vanillina in un pentolino; stemperare il tutto con un po' del latte. Ottenuta così una crema liscia senza grumi, versare nel pentolino il latte rimanente. Portare ad ebollizione e far bollire per 1-2 minuti, sempre mescolando. Versare il composto in una terrina capiente, aggiungere la ricotta, i tuorli (serbando le chiare), l’aroma Limone e l'uvetta lavata ed asciugata. Lavorare il tutto fino ad ottenere una massa liscia ed omogenea. In una terrina montare le chiare d'uovo a neve durissima insieme all’amido di mais rimasto e incorporarle nel ripieno di ricotta ben raffreddato. Versare il ripieno nel fondo torta e livellare bene.
Cuocere per 70-80 minuti nella parte inferiore del forno preriscaldato (elettrico: 170-180°C; ventilato 170-180°; e a gas 180-190°C).

Buona merenda!

09/04/13

LE IMMAGINI PIU' BELLE DEL MONDO COME COPERTINA FACEBOOK

Facebook si rinnova, e ormai siamo abituati a cambiare e scambiare la copertina del nostro diario, il biglietto da visita visibile a chi ci conosce e a chi non ci conosce ancora. 

Il diario è oramai diffusissimo fra tutti gli utenti del social network più famoso del mondo. Molte le critiche (come sempre quando si cambia qualcosa) per la scarsa leggibilità dei profili una volta attivata la timeline eppure sono anche molti a definire questo aggiornamento come innovativo e un miglioramento per il social network: un'ulteriore mezzo per personalizzare la propria pagina! Senza dilungarci troppo sull’effettivo vantaggio o svantaggio del nuovo diario di Facebook, vi suggeriamo oggi le immagini di copertina più fantasiose e particolari del web.
Raffigurano originalissime foto provenienti da tutto il mondo, da cieli spettacolari alle meraviglie del regno animale.
Buona visione!



















Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia. 

ADRENALINA PER FAMIGLIE: I PARCHI A TEMA PIU' BELLI D'EUROPA

Siete alla ricerca di emozioni forti ma allo stesso tempo vorreste trascorrere le vacanze con le vostre famiglie? Niente di meglio di un parco a tema! Eccitazione, divertimento e avventura, il tutto da condividere insieme.


Sia in Italia che all’estero il numero di parchi di divertimento per famiglie e parchi naturali è assai elevato. Insieme a bambini e ragazzi si vivono giornate di svago tra spassose attrazioni o immersi nella natura racchiusa da cornici panoramiche indimenticabili.

Scopriamo adesso insieme i parchi per bambini, possibili idee viaggio per regalare alla vostra famiglia ore spensierate: parchi a tema, scivoli e piscine, minigolf, riserve naturali dove scoprire le meraviglie di flora e fauna. Inoltre all’interno dei parchi per famiglie solitamente si trovano aree attrezzate per il gioco e la cura dei più piccini oltre a spazi dove fare piacevoli picnic. In alcuni casi, è possibile acquistare vantaggiosi abbonamenti per tornare più giorni a divertirvi o fare passeggiate.


Vi consigliamo qui di seguito i parchi più originali, al di là del rinomatissimo Disneyland Paris. Il divertimento non ha età!


Europa Park, Germania


L'Europa Park è situato a Rust, nella Germania sud-occidentale. E' un gigante tra i parchi a tema, dato che ospita più di 100 attrazioni, tra cui ben 11 montagne russe e 13 aree tematiche. La sua mascotte è un grosso topo grigio chiamato Euromaus, quindi non c'è da stupirsi che il Wild Mouse Roller sia l'attrazione più visitata. Dato il nome del parco, i temi sono naturalmente i paesi europei, quindi c'è una parte chiamata Italia, una Scandinavia, la Spagna, la Russia, e così via. Europa Park contiene anche quattro alberghi ed una guest house. Quest'anno poi arriva una novità importante: il gigantesco Wodan Timbur Coaster, un otto volante tutto in legno, che corre a più di 100 km/h. Se avete un fine settimana libero, potete impegnarlo tutto a Rust, dedicandolo alla visita dell'enorme Europa Park. Sito ufficiale www.europapark.com/





Siam Park a Tenerife


Il Siam Park è un parco acquatico che si trova a Tenerife, nelle isole Canarie (Spagna) e nonostante la località il tema di questo parco è... la Thailandia! Ha aperto i battenti nel settembre 2008 e offre ai suoi visitatori numerose attrazioni acquatiche, come la Tower of Power, che è uno scivolo verticale trasparente, che si raggiunge con una salita di quasi 200 gradini. Poi la discesa vertiginosa, mozzafiato, lungo il tubo che vi deposita nella sottostante piscina, dopo avere attraversato una vasca infestata di squali e razze. Wave Palace è una piscina con una spiaggia di sabbia bianca. Le onde artificiali, alte fino a tre metri d'altezza vi metteranno a dura prova! E' la piscina con le onde più alte del mondo. Ci sono naturalmente anche delle attrazioni per i bambini come la città perduta che è una struttura che ospita ben 120 giochi! Quindi, se vi piace l'acqua e volete un po 'di divertimento il Siam Park di Tenerife è il luogo giusto per voi. Sito ufficiale www.siampark.net/




Walibi, Belgio


Uno dei parchi a tema Walibi (ne troviamo infatti anche in Olanda e Francia) si trova in Belgio, a Wavre. Diciamolo subito, se vi piacciono i Luna Park tranquilli, il Parco Walibi è poco indicato, dato che le sue attrazioni vi scompiglieranno non poco i capelli. Roller Coster di ogni misura vi faranno vivere una giornata a tutta adrenalina. Ci sono molte montagne russe, i cui nomi vi fanno tremare di paura: Turbine, Calamity Mine, Cobra, Vampiro e Lupo Mannaro (Werewolf), ma non resisterete alla tentazione di provarli. Werewolf (Lupo Mannaro) è un otto-volante vecchio stile, tutto in legno che vi toglierà il fiato. Dalton Terror d'altra parte vi lascerà cadere 77 metri in tutta libertà, strappandovi davvero le ultime possibilità di urlare. E c'è molto di più che vi aspetta, con giostre più tranquille per famiglie e specifiche per bambini. Ma se siete una famiglia che ha fame d'avventura, il Walibi Park è la scelta numero uno per voi. Sito ufficiale www.walibi.com/belgium/be-en




Terra Mitica, Spagna


A Benidorm, a sud di Valencia e poco distante da Alicante, si trova un grande parco a tema, aperto dal 2000: Terra Mitica. E' suddiviso in 5 zone che riprendono altrettante civiltà del passato dell'area del Mediterraneo, come quelle greche, romane, egiziane ed iberiche. Dopo un avvio difficile, dal 2006 il cambio di proprietà ha dato un nuovo impulso al parco. Le giostre principali sono 25, di cui 7 adrenaliniche, capaci cioè di emozionare anche i più coraggiosi. Piuttosto noto è il Magnus Colossus una montagna russa tutta in legno, che svetta nell'area dedicata all'antica Roma. E' lunga ben 1252 metri e raggiunge una velocità di punta di 92 km/h. E' un parco ideale a chi piace far tardi alla sera: in estate infatti Terra Mitica chiude le porte all'una di notte! Sito ufficiale www.terramiticapark.com





Legoland Danimarca

Chiudiamo la rassegna con un parco da vivere, forse, a ritmo più lento: e non c'è bisogno di introdurre Legoland, il paradiso Lego della Danimarca. Si trova a Billund ed è oramai un luogo storico, dato che aprì i battenti nel lontano 1968. E' suddiviso in vari “Mondi” ed è mediamente un parco tranquillo e rilassante, specie se vagate nella Miniland con le spettacolari riproduzioni con i mattoncini colorati. Ma se i vostri figli vogliono scatenarsi, allora potete portari alla Pirate Land, dove nella apposita laguna, tra cascate e schiuma si svolgono furiose battaglie di pirati. Inoltre la Pirate Waterfalls darà ai vostri figli la possibilità di diventare veri pirati e lupi di mare. Però se anche i grandi non disdegnano un po' di adrenalina, ci sono la Adventure Land e la nuova Polar Land pronte a stupirvi. Sito ufficiale www.legoland.dk





I 15MILA MAIALINI DI NONNA FRIEDA IN TUTTO IL MONDO E IN TUTTO IL WEB


 Austria

Sette centimetri di lana rosa per quattro, con tanto di naso e codina, in grado di scatenare il delirio di quasi 22mila fan su Twitter: i maialini che la 97enne nonna Frieda realizza da undici anni all'uncinetto, e che il nipote vende online agli appassionati, sono ormai diventati un oggetto di culto per chi li possiede, in Germania e non solo.
Tutto e' iniziato 11 anni fa, racconta lo Spiegel online, quando il giovane Michael Budde di Gottinga, il nipote di nonna Frieda oggi 39enne, tornò da un mercatino delle pulci con un maialino fatto all'uncinetto. Fatto male, considerò la nonna, che vive nel paese di Hude, a sud di Brema: comprato un gomitolo ne realizzò così uno migliore all'uncinetto per il nipote. Da allora nonna Frieda, con la pazienza di un amanuense, ne ha preparati oltre 15mila con 270 chilometri di lana, che negli anni, grazie al marketing d'assalto del nipote Michael, hanno fatto il giro del mondo.
Come il nano del Favoloso mondo di Amelie, i suoi fan lo hanno infatti portato e fotografato nelle calli Veneziane, sui grattacieli di Dubai, sotto la torre Eiffel, a Città del Capo, Memphis, Sumatra, in Australia
Il 'maialino all'uncinetto' (Haekelschwein in tedesco) non ha arricchito nessuno, racconta Michael Budde. Che però da questa trovata ha tirato fuori anche due libri, in vendita a 10 e 20 euro, con i motti e le storie satiriche migliori raccolte da twitter e altrove. Dove? Su internet naturalmente, sul sito haekelschwein.de
Per i maialini bisognerà però avere pazienza: nonna Frieda - nata sotto il Kaiser, che ha perso il padre nella Prima guerra mondiale, il marito nella Seconda e ciononostante ha tirato su quattro figli - oggi è convalescente. Fra pochi giorni sarà il suo compleanno. E c'è da scommettere che anche quest'anno i fan si ricorderanno di lei, spedendole, come l'anno scorso, centinaia di cartoline di auguri.


Egitto


Parigi


Venezia


Sydney


 Roma


New York

Machu Picchu

06/04/13

Lo Street Food made in Sicily


Lo Street Food, il cibo da strada, è il vero biglietto da visita della tradizione culinaria di un Paese. Non si può, infatti, pensare di immergersi pienamente nella cultura, nella quotidianità e nei sapori più genuini di un popolo senza aver assaggiato le specialità tipiche che vengono prodotte, vendute e consumate per le strade della città.
Il cibo di strada, quello dei chioschi, dei carretti ambulanti, delle bancarelle, una volta destinato a chi non poteva permettersi una cena al ristorante adesso è diventato una moda, una tendenza.
Non solo, quindi, destinato ai turisti che non vogliono spendere troppo ma anche a tutti coloro i quali amano conoscere a fondo tradizioni e sapori del posto che stanno visitando.
Piccole e sfiziose bontà, golosità per intenditori, quindi.
E se c’è un posto dove il “cartoccio da marciapiede” la fa da padrona quel posto è sicuramente la Sicilia. Non vorremmo esagerare dicendo che, forse, è proprio qui che è possibile assaggiare uno Street Food da leccarsi i baffi, forse tra i migliori al mondo.
Impossibile elencare tutte le specialità che si possono acquistare percorrendo i marciapiedi delle strade della Trinacria ma noi ci proviamo lo stesso..quantomeno con le più famose.
Iniziamo subito con il capoluogo, Palermo. Solo qui ci sono almeno un centinaio di chioschi all’aperto in cui è possibile assaggiare lo Street Food più saporito e gustoso dell’Isola.
Lo Sfincione, ad esempio, piatto tipico della tradizione palermitana può essere considerato l’equivalente siciliano della pizza per i napoletani. Pasta di pane condita con pomodoro, caciocavallo o pecorino, acciughe, cipolla e pan grattato. (Leggi qui la ricetta)
E ancora sempre tra le strade di Parlermo u “Pani ca ‘meusa”, una pagnotta morbida farcita con le interiora di vitello, una variante prevede l’aggiunta di ricotta fresca o caciocavallo.
E infine, ma non per importanza, “Pane e Panelle”. Le Panelle sono delle deliziose, piccole e cremose frittelle fatte solo con farina di ceci, acqua, sale, prezzemolo e pepe, che si fanno fritte e si mangiano dentro ad una morbida pagnotta ricoperta di semini di sesamo.
Imperdibili se passate da Palermo! (Leggi qui la ricetta)
Adesso ci spostiamo a Catania dove i chioschi, posti negli angoli delle strade o nella piazze, non sono solo dei luoghi dove acquistare il cibo bensì, aperti 24 ore al giorno e 365 giorno all’anno, rappresentano un punto di incontro e di ritrovo, una tappa fissa dopo il cinema o la cena, il ristoro dalla sete dal caldo estivo e la tregua di chi lavora.
Vi è infatti un rito che si ripete piacevolmente fin dai tempi degli “acquaioli”, venditori ambulanti, che si fermavano ai bordi delle strade per rinfrescare la gente con acqua fresca aromatizzata con lo "zammù"(anice) e tenuta a temperatura dentro i ” Bummoli” (anfore).
Il rito di cui vi parliamo è proprio questo:  dissetarsi con 
sciroppi misti ad acqua seltz. Tra le varie bevande il famosissimo “Seltz, limone e sale”, il “Mandarino al limone”, il“Tamarindo”, lo "Sciampagnino" e tante altre frizzose specialità.
E tra le tante specialità acquistabili nei chioschi catanese ce n'è una che di frizzoso non ha nulla ma che non può non essere citata: il “Frappè alla nutella“.
Leggendario è dir poco perché non c’è Frappè migliore di quello dei chioschi catanesi.
Vi elenchiamo solo gli ingredienti: brioche, panna e nutella. A tonnellate però. Messi dentro un frullatore e shakerati.
Una colata di crema nutellosa con pezzetti sparsi di pandispagna.
E sempre rimanendo a Catania la massima espressione dello Street Food è rappresentata “dall’Arrusti e mangia”.
Soprattutto nei quartieri popolari vi sono diversi negozi che la sera all’esterno accendono grossi bracieri su cui vengono arrostiti vari tipi di carne, soprattutto equina, da mangiare dentro un morbido panino.
Polpetta o fettina accompagnata dalla cipolla di Zafferana arrostita anch’essa sulla brace.
Se passate da Catania non potete perdervi questa specialità.
Così come se passate da Ragusa e Siracusa non potete perdervi il “pane cunzatu”, il pane farcito con pomodoro, formaggio, origano, sale, pepe nero e olio extravergine di oliva.
Le varianti sono innumerevoli ma la bontà è unica e imperdibile.(Leggi qui il post).
E infine concludiamo il nostro tour sullo Street Food siciliano citando qualcosa che in Sicilia non ha confini di paese o città. Qualcosa che potremmo definire l’emblema del cibo “mordi e fuggi” alla siciliana: l’Arancino!!
Calde e fragranti, le “Piramidi” di riso sono fritte nell’olio. Farcite, nella versione classica, con ragù, mozzarella e piselli, quelle “al burro”, invece, con mozzarella, prosciutto e besciamella. Ma la fantasia dei siciliani non si ferma qui: agli spinaci, alla norma, al pistacchio, agli asparagi, al salmone e chi più ne ha più ne metta.(Leggi qui il post)
Impensabile venire in Sicilia e non assaggiarle così come tutto lo Street Food di cui vi abbiamo parlato perché la cucina di strada è uno dei modi più immediati, caratteristici e naturalmente gustosi per conoscere e scoprire la terra che si sta visitando.
Una delle esperienze più appaganti che si possono vivere in viaggio.


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia


05/04/13

3,2,1: TELETRASPORTO ALLE BAHAMAS!




Fu Cristoforo Colombo a scoprirle: 700 tra isole e isolotti in pieno Mar dei Caraibi. 
Qui la temperatura dell'acqua è costante: 26°: si tratta in assoluto dell'ambiente ideale per i pesci colorati, coralli e... gli amanti del mare e del relax!
Si possono organizzare mille avventure in questo paradiso. C'è qualcosa di più romantico e spensierato di balzare da un'isola all'altra dell'arcipelago, con 15 isole paradisiache e centinaia di cays incontaminati come questi? Le Isole Bahamas rappresentano la sicuramente la migliore destinazione al mondo per questo tipo di esperienza.




Dal dolce far niente al non fermarsi un solo momento... a ciascuno la scelta di come organizzare la propria vacanza, sapendo che in un posto meraviglioso come le Isole Bahamas anche scegliere il totale relax sarà un'esperienza mozzafiato. Anche quando ci si trova immersi nella più profonda tranquillità si possono raggiungere a breve distanza i migliori luoghi di pesca e diving al mondo. Numerosi luoghi storici attendono turisti e visitatori e i cordiali abitanti delle isole sono sempre pronti ad accogliere chiunque desideri conoscere da vicino la loro cultura.


Non sorprende scoprire che alle Isole Bahamas sia possibile praticare qualsiasi attività acquatica: l'oceano intorno alle isole è trasparente e cristallino, perfetto per immergersi nella terza barriera corallina più grande del mondo, fare snorkeling, nuotare con delfini, mante ed enormi banchi di pesci, solcare il mare in barca a vela o attraversare in kayak i boschi di mangrovie, oltre che ovviamente per rilassarsi lungo alcune delle più belle spiagge del mondo.

Ci sono anche moltissime attività sulla terraferma all'insegna del relax e del divertimento: farsi coccolare in un centro benessere o giocare a golf, fare shopping o partecipare a un'escursione culturale. E perchè no, esplorare più a fondo le 16 isole principali dell'arcipelago! 

Che ne dite, vi abbiamo convinto?

VOLA IN AIR ONE: L'AUTONOLEGGIO E' GRATIS!





Air One ha lanciato una superpromozione e non possiamo far altro che farvela conoscere! Da qualche ora la compagnia low cost italiana ha lanciato una nuova promozione: per chi acquista un biglietto su tratte nazionali entro il 18 aprile ci sarà in regalo un coupon che permetterà di noleggiare, a determinate condizioni, un'auto negli uffici Avis con 2 giorni gratuiti.

Come funziona?
L'offerta è valida se comprate un biglietto per volare in Italia e se effettuate la prenotazione dell'auto (con il coupon ricevuto nella mail di conferma dell'acquisto) entro il 30 giugno prossimo includendo un weekend.
Ogni tre giorni di autonoleggio, uno sarà in omaggio. Ogni 6 o 7 giorni di noleggio due saranno in omaggio.
SI tratta sostanzialmente di un 3x2 o un 7x5.

Una buona offerta se decidete ad esempio di fare un viaggio di una settimana in Sardegna o in Sicilia: noleggiare un'auto vi permetterà così di muovervi liberamente e di scoprire i percorsi naturalistici più selvaggi delle isole!


Una volta acquistato il biglietto basterà presentare ad un ufficio Avis la stampa del coupon ricevuto per posta: così avrete diritto ad un giorno di auto a noleggio gratis se ad esempio la prenoterete per 5 giorni.
Tutto chiaro? Adesso qui in elenco tutte le tratte nazionali coperte da Air One sulle quali si trovano al momento voli low cost:

da Catania: Milano (da 32 €) | Pisa (da 38 €) | Torino (da 32 €) | Venezia (da 32 €) | Verona (da 32 €)

da Milano: Alghero (da 29 €) | Lamezia (da 29 €)| Napoli (da 29 €) | Olbia (da 29 €) | Trapani (da 31 €)

da Pisa: Catania (da 38 €) | Olbia (da 29 €)

da Venezia: Bari (da 29 €) | Brindisi (da 29 €) | Cagliari (da 29 €) | Lamezia (da 29 €) | Napoli (da 29 €) | Palermo (da 29 €)


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

04/04/13

ENOCHOCOLATE: TORNA LA KERMESSE DELLA DOLCEZZA A CATANIA




Dopo il successo dello scorso anno alla prima edizione della manifestazione con oltre 250.000 i visitatori stimati al termine della 5 giorni in piazza Università a Catania, torna EnoChocolate, rassegna eno-gastronomica, dal 5 al 14 aprile 2013 al Centro Commerciale Le Zagare a San Giovanni La Punta, Catania. 

Vino e Cioccolato i protagonisti indiscussi di EnoChocolate, la kermesse del gusto e della dolcezza studiata e pensata per grandi e piccini, ma soprattutto per appassionati e specialisti, per scoprire tutte le novità e tecniche del made in Italy, degustare e acquistare i prodotti e divertirsi con le tante attività proposte. Un appuntamento imperdibile per approfondire e valorizzare la tradizione del vino e del cioccolato!



EnoChocolate offrirà al pubblico la possibilità di incontrarsi e confrontarsi con gli esperti vitivinicoli e con i cioccolatieri della Sicilia. Le oasi del gusto, i laboratori e i workshop permetteranno inoltre di far apprezzare agli avventori ed ai curiosi il frutto della vendemmia 2012 e l’arte del cioccolato lavorato nel più sapiente dei modi. 

Ma “EnoChocolate” non è soltanto vino e cioccolato. Sono stati organizzati infatti molti eventi di intrattenimento per i visitatori. La grande novità dei questa edizione sarà il concorso rivolto ai futuri o già appassionati cake-designer che daranno prova della propria maestria nell'elaborazione della pasta di zucchero, in quello che ormai è un genere culinario non solo molto ricercato ma anche molto di moda! Le loro creazioni saranno esposte durante lo svolgimento dell'evento fieristico e alla fine verranno giudicate da un'apposita giuria e dal pubblico presente. Confermatissimi gli stand enogastronomici lungo un percorso ideale tra i piaceri del palato che attraverserà tutte le varianti del cioccolato accompagnate dal giusto abbinamento dei vini, così da "educare" e raffinare il gusto degli appassionati. Sarà inoltre possibile degustare anche un'ampia selezione di dolci tipici della tradizione siciliana, con l'obiettivo di valorizzare la qualità dei prodotti locali e di sostenere il mercato economico.

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

03/04/13

“Hanami”: con Google Street View in Giappone alla scoperta del Ciliegio in fiore



Solo pochi giorni fa vi avevamo parlato dei prodigi digitali di Google Street View riguardo alle esplorazioni virtuali sulle cime più alte del mondo(Clicca qui per il post ).
Una sorta di “Turismo virtuale”: grande possibilità o magra soddisfazione, questione di punti di vista, per raggiungere posti difficili se non impossibili da visitare.
Oggi, però, niente arrampicate sportive o scalate eccezionali, useremo, infatti, i click del mouse per ammirare uno dei fenomeni naturalistici più affascinanti dell’anno. L’evento, che ogni anno attira milioni di visitatori da tutto il mondo, è la fioritura dei Ciliegi in Giappone.
E se rientrate tra quelli che non possono andare in Giappone nel periodo della fioritura allora vi consigliamo di iniziare questo tour virtuale regalato da Google visitando la pagina “Sakura Edition” alla sezione “CherryBlossoms”.
Quasi un sogno ad occhi aperti ritrovarsi a “passeggiare” tra gli scorci del  Hirosaki Park, situato nella regione di Kanto e che ospita ben 2.600 ciliegi, o tra i 10.000 alberi di ciliegio di 150 specie differenti  nell’area di Kitakami Tensochi,  o lungo gli 8 chilometri di filari di specie rare di fiori sakura di Shiroishigawa, il tutto è un perfetto “Hanami”.
Hanami, infatti, che letteralmente significa “ammirare i fiori”, è la tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi, in particolare di quella dei ciliegi, i sakura.
Questa tradizione, antica di più di un millennio, è ancora molto sentita in Giappone tanto da provocare vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le 60 località più famose del Paese. Lo spettacolo dei sakura in fiore occupa gran parte della primavera e si può ammirare da inizio aprile (nel sud dell'isola di Honshu) fino a metà maggio (nella settentrionale Hokkaidō).
Una delle consuetudini care ai giapponesi prevede una rilassante passeggiata attraverso i parchi che offrono questo spettacolo e ancor meglio se per l’occasione ci si attrezza per un pic-nic a base di sushi, con birra e sake in abbondanza all'ombra degli alberi fioriti.
Noi di Listen quest’anno purtroppo non visiteremo il Giappone ma il nostro primo tour virtuale l’abbiamo fatto e ci piace condividere con voi le foto di questo viaggio un po’ speciale!!
E voi?Pronti a partire?






Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia