07/02/13

Tutti in maschera, è arrivato il carnevale


Maschere, samba e carri allegorici. La Festa più divertente dell'anno sta per arrivare. E voi siete pronti per viverla al meglio? Volete saperne di più su questa festa così bizzarra?
La parola Carnevale sembri derivi dal latino “carnem levare” e cioè eliminare la carne poiché nell’antichità indicava il banchetto che si teneva il martedì grasso, subito prima del periodo di astinenza e digiuno quaresimale previsto dalla religione cattolica.
Nonostante esso risulta profondamente legato alla tradizione cattolica le sue caratteristiche possono ricondursi a festività ben più antiche. Le “Dionisiache” greche e i “Saturnali” romani, per esempio, prevedevano un temporaneo scioglimento delle gerarchie sociali per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo e alla dissolutezza. Durante il periodo di festa tutto era consentito, il caos sostituiva l'ordine costituito.

E oggi?Quali sono le mode del Carnevale?Le tradizioni più antiche?Dove in questi giorni si raggiunge l’apoteosi del divertimento?
Noi di Listen vi portiamo in giro per il mondo a scoprire le feste di carnevale più belle e divertenti.

Iniziamo subito il nostro viaggio spostandoci in Brasile dove ci aspetta il Carnevale più folle e trasgressivo, quello in confronto al quale tutte le altre feste impallidiscono.

Rio de Janeiro

Il ritmo della Samba irrompe e conquista, i ballerini invadono le strade con i loro costumi appariscenti, la festa esplode e la città si lascia conquistare dall'entusiasmo travolgente di questa coloratissima festa.
E se c'è un evento da non perdere durante il Carnevale di Rio quello è la Parata, con le esibizioni delle scuole di Samba più importanti della città. Si sta seduti, si fa per dire, sui gradoni del Sambodromo, una struttura lunga 700 metri e che può ospitare fino a 85.000 spettatori, ad ammirare lo spettacolo di luci, colori e musica. Travolgente!!
E se invece siamo affascinati dallo sfarzo, lo stile e l'eleganza, nessun evento può essere paragonato al “Ballo al Copacabana Palace Hotel”. Questo, infatti, è uno dei momenti di maggior spicco del Carnevale, con i meravigliosi saloni dell’albergo magicamente trasformati a tema. Il protocollo impone abbigliamento da sera o di gala per le dame e abito nero con cravatta, anch’essa nera, per i cavalieri.
E per chi preferisse le feste popolari e spontanee, nessun problema: si festeggia ballando la samba in ogni angolo e spiaggia della città

Salvador da Bahia
Se a Rio lo spettacolo più bello lo si vede dalle tribune del Sambodromo, il Carnevale di Salvador è il più grande e famoso carnevale di strada.
I trios elétricos, dei carri a motore folcloristici, diffondono la musica per le strade della capitale e nei tre circuiti prestabiliti.
Un’esperienza unica per chi partecipa! Del resto “i cuori non resistono al ritmo della Samba”!

Adesso lasciamo il Brasile e continuiamo il nostro viaggio rientrando in Italia. Il Carnevale di Venezia, il Carnevale di Viareggio, lo Storico Carnevale di Ivrea e, in Sicilia, il Carnevale di Acireale sono considerati tra i più importanti al mondo. 

Venezia
Pensate per un attimo al Carnevale di Venezia, che cosa vi viene in mente?Esatto, le maschere!! E’, infatti, conosciuto in tutto il mondo per la bellezza dei costumi e lo sfarzo dei festeggiamenti, per non parlare della magica atmosfera della laguna.
Anche quest’anno il calendario è ricco di appuntamenti: mostre d’arte, sfilate di moda, spettacoli teatrali, concorsi per maschere e costumi, pattinaggio su ghiaccio e tanti altri. Tra gli imperdibili: il “Volo della Colombina", una tradizionale reminescenza dell'omaggio portato al Doge, che celebra l’inizio dei festeggiamenti e propone l'emozionante volo di un ospite segreto della città di Venezia dalla cima del campanile di San Marco sino al centro della piazza; e la “Vogata del Silenzio”, lo spettacolare addio al Carnevale, un corteo di gondole silenziose che dal Ponte di Rialto raggiungono navigando il Bacino di San Marco transitando lungo un Canal Grande illuminato a lume di candela.

Viareggio
Se c’è un posto in Italia dove i Carri carnevaleschi troneggiano, quel posto è sicuramente Viareggio. La festa ha origine nel 1873 ed è uno dei Carnevali più importanti e apprezzati a livello internazionale.
A caratterizzarlo sono, appunti, i carri allegorici più o meno grandi che sfilano per circa un mese e sui quali fanno da protagonisti enormi caricature in cartapesta di uomini famosi nel campo della politica, della cultura o dello spettacolo, i cui tratti caratteristici, specialmente quelli somatici, vengono sottolineati con satira e ironia.

Ivrea
In relazione alla sua tradizione e agli avvenimenti celebrati nel corso della festa, mescolando riferimenti all'esercito napoleonico e alle rivolte popolari che ebbero luogo in epoca medievale, la sua denominazione ufficiale è quella di "Storico Carnevale di Ivrea". Si caratterizza soprattutto per il complesso cerimoniale folcloristico denso di evocazioni storico-leggendarie, per l'obbligo imposto a tutti i partecipanti di indossare una berretta rossa, e per la spettacolare "Battaglia delle arance" che è divenuta l'icona stessa del carnevale e momento culminante dei festeggiamenti.
L'intero carnevale ha il pregio di rappresentare, sotto forma di allegoria, la rivolta dei cittadini per la libertà dal tiranno, ucciso dalla Mugnaia su cui si apprestava a esercitare lo jus primae noctis. 
Fu quell'evento a innescare la guerra civile tra il popolo e le truppe reali che viene rievocata durante il carnevale.
Le squadre di Aranceri a piedi (il popolo) difendono le loro piazze dagli Aranceri sui carri (l'esercito del tiranno) a colpi di arance, mentre tra le vie della città sfila il corteo della Mugnaia che lancia dolci e regali alla popolazione. 
Particolarmente suggestiva e spettacolare è la cerimonia "dell'abbruciamento degli Scarli" a chiusura dei festeggiamenti.

Acireale
Il Carnevale di Acireale è definito da tutti come il “più bel Carnevale di Sicilia” per la bellezza dei suoi carri allegorici e infiorati, ebbene si, perché ad Acireale le strutture dei carri non sono realizzate solo in cartapesta ma anche con coloratissimi e profumati fiori.
Un evento da non perdere e che effettivamente molti turisti non si lasciano sfuggire. Il Carnevale, infatti, è un’occasione in più per visitare o rivisitare i monumenti più belli della città barocca.

E voi amici di Listen come pensate di trascorrere il Carnevale? 


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia




Nessun commento:

Posta un commento