11/12/12

Un viaggio fotografico oltre i confini del mondo



Senza parole?Ebbene si,la terra in “abito da sera” ha dell’eccezionale, uno spettacolo di luci a dir poco affascinante.
E se la foto che ritrae la terra come una grande biglia blu, “the Blue Marble”, scattata nel 1972 dagli astronauti a bordo dell'Apollo 17, è passata alla storia come una delle immagini più distribuite della fotografia, a distanza di quarant'anni, la NASA ha realizzato 2.5 terabytes di immagini che hanno lasciato il mondo letteralmente senza parole.
Il risultato dell’esperimento, per precisione e vastità, non ha eguali.
Un’immagine globale, composta da tante altre immagini, tutte catturate di notte. Merito di un nuovo satellite lanciato dalla NASA, in collaborazione con NOAA, per la National Oceanic and Atmospheric Administration. I dati sono stati acquisiti durante 9 giorni nell’aprile del 2012 e 13 giorni nell’ottobre scorso, con non meno di 312 orbite differenti, per ottenere un quadro chiaro di ciascuna parte della superficie terrestre del pianeta.
Il nuovo sistema per la raccolta di immagine è infatti in grado di rilevare qualsiasi bagliore, ogni elemento di luce.
Il risultato è favoloso: quelle che vediamo sono soprattutto le luci delle città e dei piccoli agglomerati urbani ma sono stati rilevati anche incendi, fulmini e illuminazioni stradali. Il tutto riportato con una precisione che non conosce precedenti.
“Black Marble”, il titolo scelto per questo gruppo di immagini che probabilmente passerà alla storia e che sicuramente per adesso ci permette di viaggiare oltre i confini del mondo.










Per guardare  le altre foto e il video visita il sito della NASA cliccando QUI


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento