28/11/12

"L'isola che non c'è" esiste davvero




Ebbene si, l’Isola che non c’è esiste davvero!
Ciò di cui parliamo non è però il luogo immaginario dove agisce l’eterno bambino Peter Pan, personaggio inventato nel 1902 dallo scrittore scozzese James Matthew Barrie,e dove solo i bambini posso accedere grazie all’immaginazione.

L’isola che non c’è di cui stiamo parlando si chiama Sandy Island e secondo le segnalazioni di mappe, carte nautiche, atlanti e Google Earth dovrebbe trovarsi nel tratto di Oceano Pacifico tra l’Australia e il territorio francese della Nuova Caledonia.

Il mistero ha inizio quando alcuni scienziati australiani, durante una spedizione geologica, dopo aver cercato invano la misteriosa Sandy Island, hanno concluso che effettivamente non esiste.
L’'isola del Sud Pacifico, segnalata nelle carte di tutto il mondo, è in realtà un'isola fantasma.
L’atlante Times la identifica come Sable Island e l’isola esisterebbe anche secondo le mappe meteorologiche usate dalla nave australiana di ricerche marittime Southern Surveyor ma dopo 25 giorni di navigazione la nave ha raggiunto l’area dove l’isola avrebbe dovuto trovarsi e lì ha trovato solo mare profondo.
Il mistero si infittisce ancora di più in quanto se l’Isola invisibile, che appare in numerose pubblicazioni da circa un decennio,esistesse davvero si troverebbe in acque territoriali francesi, eppure non è indicata sulle mappe governative francesi. Secondo il Servizio Idrografico Australiano, responsabile per le carte nautiche nazionali, potrebbe trattarsi di un errore umano tramandato di mano in mano fino a Google Maps e Google Earth.
A questo punto che fare? Non resta altro che ammettere l’errore e correre ai ripari aggiornando le carte nautiche e le mappe, comprese quelle di Google Earth.
Sandy Island, l’isola che doveva esserci ma che non c’è, verrà eliminata definitivamente.
Niente mappe e niente indicazioni: nessuno potrà recarsi a visitare l’Isola che non c’è. Per i tutti i sognatori, invece, niente di nuovo..del resto “se ci credi la strada la trovi da te” oppure per i più pragmatici “seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino..”



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia



Nessun commento:

Posta un commento