22/10/12

A spasso per l'Italia sui convogli storici e panoramici



Una locomotiva che sbuffa o magari una littorina anni ’50 già velata dal fascino della nostalgia, basta un fischio per un viaggio da assaporare curva dopo curva dimenticando fretta e stress con un paesaggio che sfila lento dal finestrino.
In tutta Italia, infatti, sono sempre più numerosi i convogli storici e quelli panoramici che permettono di viaggiare assaporando al massimo il tragitto e il panorama.
Percorsi di grande bellezza a volte sfruttati in funzione del normale traffico passeggeri e a volte solo a scopo turistico.
Un tipo di turismo ecologico e per tutte le tasche che piace sempre di più infatti, distribuite in molte regioni, ogni anno, sono circa duecento solo le proposte di itinerari con treni d’epoca.
Un fenomeno che conta moltissime associazioni di amatori e attrae decine di migliaia di turisti pronti a salire in carrozza per godersi un punto di vista diverso e scenari spesso indimenticabili come il passo del Bernina a quota 2256 metri nelle Alpi tra l’Italia e la Svizzera.
E’ il culmine della ferrovia retica una tratta tra le più famose del mondo. Un capolavoro ingegneristico creato oltre 100 anni fa e solcato tutto l’anno dal celebre trenino rosso.


Questo trenino regala, a chi sa concederselo, un viaggio attraverso la storia e le bellezze naturali.
Si parte da Tirano nel centro della Valtellina e si arriva fino a Saint Moritz. Il treno segue la valle di Poschiavo, lungo laghi e ghiacciai, due passi di montagna (Albula e Bernina) e si ferma in diversi villaggi turistici.
Dolci vallate, punte innevate, 196 ponti e viadotti, 55 gallerie e 122 km di strada ferrata..per due ore e mezzo di tracciato talmente affascinanti da fregiarsi del titolo di patrimonio dell’umanità.
Non meno suggestivo il treno verde della Sardegna attivo purtroppo solo nella bella stagione.


Ormai una vera e propria istituzione che trasporta, tra vagoni d’epoca e ricordi letterali, con 4 itinerari differenti, migliaia di viaggiatori attraverso l’entroterra segreto dell’isola..quello meno battuto dal turismo di massa.
Pochi euro per vivere l’emozione di viaggiare su una carrozza dei primi del 900 mentre dal finestrino scorre un vero concentrato di Sardegna.
Dai Nuraghi al mare, tra antiche abazie e piccole stazioni, fino ai murales d’autore..tutto in una cornice paesaggistica affascinante e suggestiva.
Una vacanza dai ritmi di inizio secolo quella sui convogli storici e panoramici. Una vacanza che viaggia attraverso una geografia fatta di piccole stazioni e strade ferrate che attraversano l’Italia..ideale per riscoprire gli angoli più nascosti del nostro bel paese.



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento