09/05/12

In giro per Palermo: i monumenti da non perdere #2

Photo: www.teartiemusei.com

Dopo il post di ieri, in cui vi abbiamo parlato della Cattedrale, dei "Quattro Canti" e della Fontana Pretoria, Listen to Sicily vi accompagna oggi alla scoperta di altre bellezze architettoniche di Palermo (per il momento vi accompagnamo solo per iscritto, in attesa di regalarvi le audio guide anche di Palermo!).
Una tappa imperdibile è il Palazzo dei Normanni: all'estremità di via Vittorio Emanuele, tra due grandi piazze alberate, il palazzo fu residenza dei sovrani normanni durante il Medioevo, per poi essere utilizzato e ristrutturato dai Vicerè spagnoli nel corso della loro dominazione in Sicilia: questo avvicendarsi di popoli spiega la varietà architettonica del palazzo, oggi sede del Parlamento siciliano.
La visita di Palazzo dei Normanni vi mostrerà la splendida sala settecentesca in cui l'assemblea politica tuttora si riunisce, e una serie di altri saloni appartenenti all'originario palazzo normanno - gli appartamenti reali - con incredibili mosaici a fondo oro. Nella bella stagione le terrazze ospitano spesso spettacoli e concerti, informatevi sul programma.
Sempre all'interno del Palazzo dei Normanni, non perdetevi la visita alla Cappella Palatina, una delle più preziose della città, risalente al XII secolo e recentemente restaurata. E' piccola ma ricchissima di decorazioni, mosaici dell'epoca bizantina, e impreziosita dal soffitto in legno - originale del 1100! - lavorato dagli islamici con la tecnica "a muquarnas" (ad alveoli) tipica delle moschee. E, ancora, date un'occhiata al pulpito in marmo con intarsi in malachite e porfido, e al candelabro pasquale, alto oltre quattro metri e ricco di decorazioni e sculture.
Lasciato Palazzo dei Normanni, è il momento di godersi lo splendido Teatro  Massimo. Famoso in tutto il mondo, il teatro dell'opera di Palermo è intitolato a Giuseppe Verdi ed è considerato il capolavoro supremo dell'architetto Giovanni Battista Basile che lo realizzò a fine Ottocento in stile Liberty.
Con la sua estensione di 7000 mq (!) è il più grande teatro d'Italia (e uno dei più grandi d'Europa). Se potete, cercate di assistere a uno degli spettacoli di opera e balletto: non ve ne pentirete!
L'ultimo monumento che vogliamo consigliarvi di visitare è San Giovanni degli Eremiti. Era la chiesa di un Monastero benedettino voluto da re Ruggero II nel 1136 e realizzato da maestranze arabe che ne hanno determinato la particolare forma squadrata e le cupolette rosse, tipiche dell'architettura islamica. Forse parte dell'edificio fu utilizzata un tempo come moschea. La chiesa è oggi sconsacrata, ma conserva intatto tutto il suo fascino.
E adesso, qualche informazione "di servizio" per aiutarvi ad organizzare il percorso palermitano che vi abbiamo proposta tra ieri e oggi! 
Ecco gli indirizzi e gli orari di apertura:

Cattedrale: via Vittorio Emanuele, tel. 091 334376
Orari: da lunedi a sabato 7-19; domenica e festivi 8-13 e 16-19. Area monumentale da lunedi a sabato 9,30-17,30. Il biglietto d'ingresso costa € 3.

Palazzo dei Normanni: l'ingresso riservato ai turisti si trova in piazza Indipendenza. Orari: da lunedi a sabato 8,15-17,45, domenica e festivi 8,15-13. Controllate comunque sul sito www.federicosecondo.org.

Cappella Palatina: si può visitare dal lunedì al sabato 8,15-17,45, mentre è chiusa la domenica e nelle feste comandate dalle 9.45 alle 11.15. Anche il prezzo d'ingresso varia: € 8,50 dal venerdi al lunedì, € 7 dal martedi al giovedi (perchè in questi giorni nonè consentito l'accesso agli appartamenti reali).

Teatro Massimo G. Verdi: piazza Verdi. Visite guidate dal martedi alla domenica ore 10-15, biglietto € 8.

San Giovanni degli Eremiti: via dei Benedettini 20. Da martedi a sabato 9-19, lunedi e festivi 9-13,30, biglietto € 6.

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipicadivertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia