15/12/11

Viaggio in Sicilia? Prima tappa, escursioni sull'Etna!




-->
Dicembre, pieno inverno, vacanze di Natale in arrivo: è tempo di montagna!
E allora andiamo a conoscere più da vicino “'A Muntagna”, il maestoso vulcano Etna che domina Catania e dal quale i viaggiatori che giungono in Sicilia non possono fare a meno di rimanere ammaliati.
Gli arabi chiamavano l'Etna “Mons Gebel”: “la montagna per eccellenza”. E in effetti si tratta di una delle zone più belle e selvagge della Sicilia, in cui l'interazione tra le forze naturali e le forme di vita vegetale che si sono succedute nel corso dei millenni ha dato vita a una straordinaria varietà di ambienti e paesaggi naturali.
Le numerose eruzioni del vulcano hanno lasciato il loro segno sul territorio, che in alcuni punti appare quasi lunare: enormi distese di “nulla”, terra nera del vulcano e, in inverno, il bianco candido della neve a fare da contrasto con l'azzurro del cielo di Sicilia.
Questo straordinario ambiente naturale, unico in Europa, è area protetta all'interno del Parco dell'Etna, di cui fanno parte gli interessanti e pittoreschi paesi che non mancheranno di conquistarvi durante la vostra vacanza in Sicilia.  

Linguaglossa

-->
Linguaglossa, secondo la leggenda, fu fondata attorno al 1100 da un gruppo di artigiani genovesi e lombardi che inizialmente vivevano a Castiglione e che successivamente si spostarono alle pendici dell'Etna, dove iniziarono a praticare l'estrazione della resina dai grossi tronchi dei pini. Visitate la Chiesa dell'Immacolata e l'annesso Convento dei Padri Cappuccini: ne vale la pena. La costruzione riusale al Seicento, gli altari sono adornati con statue e tele del Settecento e dell' Ottocento.

Zafferana Etnea

-->
Zafferana Etnea, centro turistico estivo ed invernale, sorge a 600 metri di altitudine, sulle pendici orientali del vulcano: è qui che si può assistere alla spettacolarità delle eruzioni dell'Etna, seguire i suggestivi sentieri naturali lungo il vulcano e sciare in inverno. Zafferana, detta anche “la perla dell'Etna”, è ricca di bellezze artistiche, culturali e monumentali, per non parlare poi dell'abbondanza e varietà di prodotti tipici e percorsi enogastronomici (ne abbiamo già parlato nel post sulla celeberrima "Ottobrata").


Piedimonte Etneo
-->
Infine, Piedimonte Etneo: il grazioso paese era conosciuto nei tempi antichi con il nome di “Belvedere”: superata la piazzetta di Sant'Ignazio, appare l'ampio spazio irregolare di piazza Madre Chiesa, dove domina incontrasta la facciata della Chiesa della Madonna del Rosario.
Durante il vostro viaggio in Sicilia non potete dunque perdervi un percorso che vi porti sulle pendici del vulcano con un'escursione organizzata (come quelle di Natour) e poi a zonzo tra i paesi etnei, soprattutto in questa stagione in cui abbondano i mercatini di Natale dove acquistare opere di artigianato locale, le fiere e le sagre con la varietà dei prodotti tipici, numerosi e suggestivi presepi.


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina
 tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia







Nessun commento:

Posta un commento