10/11/11

Belle da guardare e ancor più buone da mangiare: le Crispelle di riso!



A base di riso e aromatizzate con la buccia di arancia, immerse nel miele secondo la tradizione e nel cioccolato nella versione più moderna: le crispelle sono dei dolci tipici della tradizione culinariasiciliana.
Molto diffuse in tutta la Sicilia hanno nomi diversi relativi alla zona di provenienza, se ad Acireale li chiamano “Zeppulli” solo pochi chilometri più là, a Catania, sono per tutti “i Crispeddi di riso”.
Chiamate anche “Crispelle uso Benedettini”, in quanto secondo la tradizione sembra che a realizzare questo dolce siano state per prime le suore benedettine del convento di Catania nel XVI secolo, venivano consumate in occasione della festività di San Giuseppe.
Essendo particolarmente buone, però, è un peccato concedersele soltanto una volta durante l’anno ed per questo che le si trovano comunemente in tutte le pasticcerie e i bar della Sicilia.
Oggi vi proponiamo la ricetta che è un po’ articolata ma non complessa in quanto non dobbiamo dimenticare che è un dolce nato per essere preparato in casa con ingredienti semplicissimi.

INGREDIENTI:
-1 kg di riso;
-500 gr di farina 00;
-100 gr di lievito di birra;
-1 litro di acqua;                                                                    
-1 litro di latte intero
-Scorza grattugiata di 5 arance;
-Miele;
-Cannella in polvere;


PROCEDIMENTO:
Mettete nello stesso pentolino l’acqua e il latte, portate ad ebollizione, salate il tutto e versate il riso.
Portate avanti la cottura a fuoco lento, mescolando di continuo, fino a quando il riso avrà assorbito completamente il liquido.
A questo punto togliete il riso dal fuoco e versatelo su un piano da lavoro.

Fatelo intiepidire e impastatelo con la farina e il lievito (diluito precedentemente in un po’ di latte tiepido).
Unite le scorze d'arancia grattugiate.
Impastate il tutto e lasciate lievitare per 2-3 ore.

Dopo la lievitazione prendete una tavoletta(larga circa 10 cm), adagiatevi sopra un po’ di riso in modo da formare una sorta di mattonella e con l'aiuto di un coltello tagliate una alla volta le Crispelle che devono essere larghe circa 1 cm.

Friggetele nell’olio bollente e quando raggiungono una doratura perfetta mettetele a sgocciolare su carta assorbente per eliminare l’olio superfluo.

Non appena avete finito di friggere le crispelle, prendete 3 cucchiai di miele e scaldateli in modo che diventi fluido. Versatelo infine sulle Crispelle.
A piacere, se gradito, spolverate con zucchero a velo o cannella in polvere.
Nella versione più moderna della ricetta il miele è spesso sostituito dal cioccolato.



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento