03/10/11

Alle pendici dell’Etna: la Sagra del pistacchio di Bronte



Pochi giorni e si dà il via alla XXII edizione della Sagra del Pistacchio 2011, tradizionale manifestazione dedicata “all’oro verde” di Sicilia, il pistacchio di Bronte.
La coltivazione del pistacchio, dalle origini lontanissime, furono infatti gli arabi strappando la Sicilia ai Bizantini a promuovere e a diffonderne la cultura, è ormai il fulcro di tutto il sistema agricolo ed economico dell’area.
La sagra è un’occasione per promuovere lo squisito frutto verde e i prodotti da esso derivati.
Dal 6 al 9 ottobre, in questo evento gastronomico da non perdere, verranno allestiti gli stand, in alcune piazze e vie del Centro Storico (quartiere Annunziata e Corso Umberto), dove verranno realizzate alcune ambientazioni tipiche dell'antica civiltà contadina.
Per la gioia del palato nei numerosi stand è possibile assaggiare il pistacchio al naturale insieme a una grande varietà di prodotti derivati. Delle vere e proprie squisitezze, a cui è difficile resistere: dai pasticcini ai torroni alle mousse, dai gelati alle granite, dalle fillette alla “nutella verde”.
Ma il pistacchio non è legato solo ai luoghi della pasticceria, lo troviamo, infatti, anche nei primi e secondi piatti come negli arancini e nella salsiccia.
Giorno 9 ottobre, a conclusione della manifestazione, uno dei momenti più attesi e cioè il taglio e la distribuzione della “torta gigante” realizzata dai pasticceri locali.
La Sagra è un’occasione da non perdere per visitare la città e le sue bellezze, la tranquillità delle aeree verdi e godere delle prelibatezze preparate con “l’oro verde” di Sicilia che non a caso è già un prodotto a denominazione protetta.


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento