26/08/11

Viaggio a settembre?Spopola la “vacanza vendemmia!


L’estate 2011 è ormai agli sgoccioli ma per chi gode del meritato riposo solo a settembre, ecco che spopola la “vacanza vendemmia”: il nuovo must dei viaggi di fine estate.
Da quest’anno, la vendemmia diventa, quindi, un’abitudine vacanziera chic e alla moda.
Migliaia di italiani si stanno già organizzando per trascorre la propria vacanza tra le vigne di un agriturismo all-inclusive, per assaporare la tranquillità di luoghi lontani dal caos delle spiagge affollate e riscoprire il piacere delle tradizioni.
Campi, sole, uva, tranquillità e degustazioni di cibi e vini tipici per ristorare corpo e mente.
Come fare per organizzarsi?
Sono sempre più numerose le strutture che offrono un soggiorno nel periodo della vendemmia. 
Unica regola: partecipare alle attività della vendemmia e godere del premio finale. Alcune strutture, infatti, recapitano, direttamente a casa, il frutto del lavoro sotto forma di bottiglie di vino rigorosamente ricavate dall'uva raccolta dal cliente..ovviamente solo quando questo sarà pronto.
Il fenomeno della vacanza vendemmia nacque in Francia alla fine degli anni Novanta ma ebbe limitato successo e vita breve.
Adesso, complice il boom delle prenotazioni settembrine, arriva fino ai vigneti di casa nostra.
Molti potrebbero pensare che si parli di una vacanza lavoro ed in parte è così: sveglia all’alba e lavoro nei campi ma subito dopo le strutture in questione offrono tutti i confort a cui un perfetto turista non può rinunciare: comode piscine e grandi vasche idromassaggio per un completo relax, centri benessere, saune e bagni turchi.
Un soggiorno che alterna il lavoro nei campi alle prelibatezze della tavola, alla scoperta delle città d’arte e dei piccoli borghi medievali dell'Appennino.
Gli itinerari della vacanza-vendemmia sono praticamente lungo tutto lo stivale, dal Trentino alla Sicilia, passando per Toscana, Umbria e Puglia.


Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia.

Nessun commento:

Posta un commento