21/07/11

Caltagirone: la città della ceramica



Per oltre due millenni roccaforte privilegiata per bizantini, arabi, genovesi e normanni, punto strategico per controllare la piana di Catania e quella di Gela; oggi, Patrimonio Mondiale dell'umanità e patria della ceramica; ricca di chiese, pregevoli palazzi e ville settecentesche: tutto questo è Caltagirone.
Caltagirone, in dialetto siciliano Cartaggiruni, è un comune della provincia di Catania. Il nome, Calatageron, comparve per la prima nel 1143 e sembra derivi dall’arabo Qal' at al Gharùn e cioè rocca delle giare sicuramente per la locale lavorazione dell’argilla.
La moderna Caltagirone si presenta agli occhi dei visitatori in tutto il suo splendore con le grandi chiese, le torri ed una distesa di tetti dalle caratteristiche tegole in cotto. All'imbrunire sembra proprio un presepe.
Ma la vera attrazione di Caltagirone è rappresentata dalla millenaria tradizione della ceramica risalente al V secolo a.C.
Ogni angolo della città sorprende il turista, dai manufatti agli inserti colorati, fino ad arrivare al capolavoro indiscusso della scalinata di Santa Maria del Monte.
La Scalinata fu costruita nel 1606 per collegare la parte antica di Caltagirone alla nuova parte della  città costruita nella zona alta. La scalinata, lunga oltre 130 metri, è fiancheggiata da edifici balconati ed è formata da centoquarantadue gradini interamente decorati, nelle alzate, da mattonelle di ceramica prodotte da ceramisti locali.
Il colpo d’occhio è sorprendente.
La scalinata viene annualmente illuminata il 24 ed il 25 luglio, per la festa di San Giacomo, patrono della città, da migliaia di lumini a fiammella viva. Poiché in questa occasione viene interrotta ogni forma di illuminazione elettrica, il risultato visivo è una sorta di colata lavica che disegna eleganti figure decorative, frutto dell'abilità di un capomastro, agli ordini del quale lavorano diverse decine d'addetti alla sistemazione delle lucerne, dette "lumere".
Emozionante è il momento dall'accensione: un gran numero di uomini, molti dei quali ragazzi, appostati lungo la scalinata, attendono il segnale convenuto per accendere le fiammelle.
Spettacolo imperdibile così come tutta la città di Caltagirone nominata dall’UNESCO “Patrimonio mondiale dell’umanità”.



Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento