08/06/11

VIAGGIO A CHIARAMONTE GULFI, CITTA' DELL'OLIO E NON SOLO...



In un territorio a cavallo tra pianura e collina, ai piedi dei monti Iblei coperti di conifere ed eucalipti, sorge Chiaramone Gulfi.
L'antico centro fu fondato dai Greci settanta anni dopo Siracusa e fu successivamente distrutto dagli Arabi che giunsero in Sicilia dopo la caduta dell'Impero Romano. Citata da Livio e da Plutarco nei loro scritti, Chiaramonte Gulfi era importante per la sua posizione strategica tra Siracusa e Agrigento. Quando gli Arabi nell'827 giunsero dalla Sicilia occidentale per conquistarne anche la parte orientale, diedero alla città il nome di Gulfi. La crescita che la cittadina registrò durante la dominazione araba, perdurò anche durante il successivo periodo feudale instaurato dai Normanni nel 1070.
Di grande interesse sono il Santuario della Madonna di Gulfi, l'Arco dell'Annunziata, la Chiesa di San Giovanni e i numerosi palazzi barocchi del corso Umberto, arteria principale della cittadina: il Palazzo Comunale, la ex Chiesa di San Francesco (oggi Sala Convegni “Leonardo Sciascia”),e la Villa Comunale con la suggestiva veduta dell'intera Valle dell'Ippari che si può godere dalla terrazza.
Numerosissimi i musei e le sale espositive, ognuno meritevole di una visita: Museo dell'Olio, Museo dei Cimeli Storico Militari, Museo del Ricamo e dello Sfilato, Museo Ornitologico, Museo Etnografico Musicale, Museo del Liberty, Museo d'Arte Sacra, Pinacoteca di Vita.
Chiaramonte Gulfi è inoltre rinomata per le sue specialità culinarie e gastronomiche e per le caratteristiche sagre e feste popolari che vi si svolgono, tra cui spicca la celebrazione del Carnevale.
Chiaramonte Gulfi e le spettacolari strade che dalla cittadina conducono a valle sono lo scenario della Cronoscalata Monti Iblei, importante e rinomata gara automobilistica nazionale di velocità in salita che si svolge tutti gli anni nel mese di settembre.

Scopri qui gli indirizzi migliori per dormire, gustare la cucina tipica, divertirti e fare shopping durante il tuo viaggio in Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento